foto_soldi_e_gravidanza

Quanto si spende durante la gravidanza

È davvero difficile quantificare i costi della gravidanza, i fattori che li determinano possono essere vari. Innanzitutto a decidere è la futura mamma: se preferisce i servizi offerti dal Servizio sanitario nazionale o invece propende per il privato. Nel primo caso, le spese si abbattono di parecchio, nel secondo caso invece possono lievitare e raggiungere cifre ragguardevoli. Inoltre, se superati i 35 anni l’aminiocentesi è gratuita, le più giovani, che desiderano comunque farla, devono metterla in conto, e quest’ultimo può essere molto salato. Per non parlare di esami specifici che si consigliano in casi particolari.

Si sospetta una gravidanza? Il test per accertare il lieto evento può costare tra i 5 e i 25 euro. Il test è positivo! Se si propende per il privato, rinunciando a ospedali e consultori (con le liste d’attesa che scoraggiano), allora una visita da un ginecologo può variare dai 50 euro, senza ecografia, ai 200, con ecografia.

Di solito quelle consigliate sono tra le 3 e le 5, ma se i futuri genitori vogliono vedere il piccolo mese per mese, allora la gioia ha un prezzo. Anche per gli esami le cifre possono variare di molto. Alcuni sono gratuiti (emocromo e urine per esempio) altri a pagamento. In media tra i 30 e i 50 euro al mese.

Un fattore che determina l’ammontare della spesa è quello dell’età della futura mamma: se ha più di 35 anni e fa l’amniocentesi, prenotando per tempo, non deve pagare; se ha meno di 35 anni e vuole comunque fare l’esame, allora le cifre variano dai 4-500 al 1.000-1.200 euro. Durante i nove mesi si consiglia di assumere degli integratori, il cui prezzo può variare tra i 15 e i 25 euro al mese. Tirando le somme e facendo una media, in tutto si vanno a spendere tra i 1.500-1.600, che arrivano a 2.400-2.500 con l’amniocentesi. Naturalmente, da consoderare anche le spese per l’abbigliamento, anche qui a discrezione della neomamma.

Ci sono dei modi per risparmiare in gravidanza, ma la cosa fondamentale è la tranquillità della futura mamma e se costa un pò, ne vale comunque la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *