foto_crema_protettiva_bambino

Quale crema solare scegliere per neonati e bambini

Con le belle giornate aumenta la voglia di stare fuori trattenendoci al parco con i nostri bambini. Anche se non andiamo ancora al mare o in montagna è importante proteggere la loro pelle, più delicata della nostra. Allora fuori i cappellini e la crema solare! Ma quale scegliere?

Per i primi due anni di vita la pelle dei bebè è molto delicata, non ancora in grado di produrre melanina, per cui la protezione solare totale è indispensabile sempre, nelle parti del corpo che restano scoperte dai vestiti, in carrozzina o nell’ovetto.

Per la stessa ragione è fondamentale non esporli al sole diretto delle ore più calde della giornata. Dal terzo al sesto anno di vita è meglio optare per una protezione solare alta, indipendentemente dal colore dell’incarnato: i pediatri suggeriscono la protezione 50, durante le prime esposizioni, per ridurre gradualmente fino alla 30.

Oltre alla protezione solare ed al cappellino, non dimentichiamo di idratare il bambino portando una bottiglia d’acqua per evitare i colpi di calore.

Se siamo al mare dobbiamo ricordarci di spalmare la crema ogni due ore, optando per quelle waterproof, resistenti all’acqua. Ideali sono le creme o gli spray che proteggono da due tipologie differenti di raggi ultravioletti: quelli UVA che provocano danni ed invecchiamento cutaneo e quelli UVB, responsabili di eritemi e scottature. Se il nostro bimbo è soggetto a dermatite è importante consultare il medico che indicherà la protezione solare specifica.

Altra caratteristica delle creme solari concerne i filtri che possono essere chimici o fisici. Per i bambini ideali sono quelli fisici che, composti principalmente da biossido di titanio ed ossido di zinco, sono meno nocivi dei primi evitando reazioni allergiche. Quelli privi di profumo sono sicuramente ideali per la pelle dei più piccini. In erboristeria vi sono protezioni solari con filtri naturali, ma in quanto tali, sicuramente più delicati sulla pelle, ma anche meno efficaci per cui è indispensabile utilizzarli più spesso durante la giornata.

L’ultima annotazione riguarda la data di scadenza. E’ vero che le creme e gli spray solari hanno una durata molto lunga, ma ricordiamoci che da una stagione all’altra l’effetto protettivo si dimezza, quindi possiamo usarle nei momenti in cui il sole è meno diretto.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *