foto_fumo_n_gravidanza

Fumo in gravidanza, rischio schizofrenia per il bambino

Tra le precauzioni necessarie da prendere quando si aspetta un bambino, oltre a evitare il consumo di alcol, bisogna anche smettere di fumare. Le conseguenze per il bambino possono essere molto serie e non vanno mai sottovalutate. Dallo scarso peso alla nascita fino a problemi alle vie respiratorie, le sigarette sono anche causa di disturbi comportamentali. Da ultimo, uno studio rivela che il fumo mette a rischio di schizofrenia il nascituro. Quindi smettere subito per la salute della mamma e soprattutto del piccolo è fondamentale.

La ricerca, da poco pubblicata dall’American journal of psychiatry e realizzata tra la Columbia Univesity e la Finlandia, è stata condotta su un campione di 1.000 bambini nati tra il 1983 e il 1998, alcuni sani e altri affetti dal disturbo psichiatrico.

Secondo i risultati dello studio, se la madre presentava alti livelli di cotinina (sostanza derivata dalla nicotina), le probabilità di contrarre la malattie erano superiori. In caso di fumatrice accanita, le probabilità di rischio aumentavano del 38%.

State of mind, il giornale delle Scienze Psicologiche, definisce la schizofrenia “un disturbo psichico che comporta disfunzioni cognitive, comportamentali e cognitive“. Una condizione invalidante che colpisce l’1,1% della popolazione sopra i 18 anni e provoca, tra le altre cose, deliri e allucinazioni. Fumare in gravidanza comporta rischi seri, oltre a quelli già noti, se ne aggiunge un altro preoccupante. Diventare mamme è bellissimo, ma comporta fin dall’inizio grande senso di responsabilità, quindi: sigarette bandite da subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *