foto_mamma gelosa del bimbo

Mamma troppo gelosa del neonato: 5 consigli per scongiurare la sindrome della leonessa

È capitato a tutte noi mamme di provare, anche solo per pochi istanti, un sentimento di gelosia nei confronto del nostro bambino, soprattutto durante i primi giorni della sua vita. La gelosia nasce dal sentimento di protezione nei confronti del nostro piccolo e dall’amore incondizionato che proviamo per lui.

Dopo 9 mesi di gestazione, il suo arrivo nella nostra vita ci regala una felicità inesprimibile, ma, allo stesso tempo, rappresenta uno sconvolgimento delle nostre abitudini e, proprio per questo motivo può portare noi mamme ad assumere comportamenti atipici.

Ecco quindi 5 consigli per evitare che la nostra gelosia diventi patologica:

  1. Riconosci la tua gelosia
    Sei una mamma innamorata, lo hai portato nel tuo grembo per 40 settimane e adesso è normale che desideri passare più tempo possibile con lui, ma fai attenzione a non trasformare il rapporto con il tuo bambino in termini di “dipendenza affettiva”. Se diventiamo vittime di comportamenti morbosi nei confronti del nostro bambino, questa gelosia ossessiva influirà anche sul legame di attaccamento, che, invece, è molto importante costruire in modo sano con nostro figlio, fin dai suoi primi istanti di vita.
  2. Esamina le radici della tua gelosia
    È solo il tuo istinto di protezione che ti porta ad essere diffidente verso gli altri o i tuoi atteggiamenti nascondono delle insicurezze che ti mettono a disagio quando ti relazioni con gli altri?
    Sai cos’è la sindrome della leonessa? Fai attenzione che i tuoi sentimenti non diventino ossessivi, se esageri non sei più solo iperprotettiva, stai diventando opprimente!
  3. Smetti di giustificarti
    Se ti accorgi di eccedere in attenzioni, non nasconderti sempre dietro mille pretesti, come la paura che il bambino possa ammalarsi tramite il contagio con altre persone, l’ansia del pianto che ti fa credere di essere l’unica in grado di calmarlo, la determinazione a voler impostare i ritmi di sonno e veglia in maniera categorica, ecc.
    Sii fiduciosa nelle tue capacità di donna e madre, vivi il rapporto con il tuo bambino con maggiore naturalezza e spontaneità.
  4. Coinvolgi il tuo partner
    Il ruolo del padre del tuo bambino è importante soprattutto adesso che il piccolo è nato, permetti anche a lui di compire gli errori più comuni e poco gravi di un neo papà, e confidati con lui riguardo tutti i tuoi sentimenti, ti farà stare meglio ed insieme costruirete le basi della vostra nuova famiglia.
  5. Trasforma la gelosia in un legame di amore incondizionato con tuo figlio
    Se è vero che nessuno ama il tuo bambino quanto te e che nessuno potrà mai rispondere ai suoi bisogni in modo migliore di te, concedi anche ad altre persone di relazionarsi a lui. Permetti anche ai nonni, ai parenti, agli amici e a persone fidate di costruire un legame con tuo figlio. Il tuo bambino potrà, così, sperimentare tipi diversi di affetto e di cura, magari meno perfetti, o meno rispondenti ai suoi bisogni, ma tutto ciò lo preparerà ad affrontare il mondo. Se lo lasci libero di amare anche gli altri, non smetterà mai di amare anche te, per il tuo modo generoso e consapevole di crescerlo.

Il nostro compito di mamme consiste nel donare ai nostri figli ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere.

Sono un'antropologa culturale amante del buon cibo e della lettura. Mi occupo di comunicazione sia per il web che per la carta stampata. Sono mamma di due meravigliosi monelli dai quali ogni giorno imparo qualcosa di nuovo e lo racconto su Passione Mamma! Email: v.lodestro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *