foto_trattamento_cicatrice

Post parto cesareo: come fare un massaggio sulla cicatrice del taglio

Dopo un parto cesareo la cicatrice non sempre si rimargina in modo spontaneo, a volte al tatto la pelle ed il tessuto sottostante rimangono discontinui. Questo perché durante la sutura il medico deve unire due lembi di tessuto diversi tra loro: quello addominale e quello pubico, più spesso ed adiposo, creando una sorta di scalino o cordone. Massaggiando tutti i giorni la cicatrice possiamo ridurre drasticamente questo inestetismo. Ecco come deve essere eseguito il massaggio.

Ritagliamoci qualche minuto solo per noi, magari approfittando del riposino del nostro bambino, sdraiamoci sul letto, scegliendo una posizione in cui ci sentiamo comode e rilassate, quindi eseguiamo qualche respiro profondo iniziando a toccare la cicatrice.

Tamburelliamo con i polpastrelli la cicatrice e la zona circostante, con l’indice ed il pollice pizzichiamo delicatamente la pelle seguendo il segno chirurgico, prima da sinistra a destra poi torniamo indietro. A questo punto scendiamo in profondità pizzicando anche il tessuto sottostante, meno scorrevole al tatto. Se avvertiamo dolore, ritorniamo alla parte più superficiale della pelle. Magari ritenteremo dopo qualche giorno.

È importante eseguire il massaggio pizzicando orizzontalmente la linea del taglio ma anche in modo perpendicolare alla cicatrice. Per questo tipo di massaggio non è indicato l’uso di un olio perchè le dita non devono scorrere sulla pelle ma la devono premere in modo deciso. Solo a conclusione della sequenza è possibile ammorbidire la parte trattata massaggiandola in senso circolare con un olio o una crema naturale

I benefici di questo particolare massaggio sono sia fisici, in quanto permettono in circa due mesi di questa pratica giornaliera di appianare la cicatrice, sia psicologici: la mamma prendendosi cura di sé con l’esecuzione del massaggio, a livello bioenergetico, elabora l’esperienza del parto, superando il trauma dell’intervento, lasciando andare le emozioni negative ed accettando la cicatrice che ha permesso la nascita del figlio.

Massaggiare la cicatrice del taglio cesareo rientra sicuramente tra le cose da fare dopo un parto del genere: clicca qui per sapere quali altri gesti compiere in questi casi.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *