foto_massaggi_plantari

Massaggio ai piedi in gravidanza, si può fare? Sì, ma con attenzione

Il parere riguardo il rilassante massaggio ai piedi in gravidanza è discordante: c’è chi ritiene sia pericoloso e chi invece un valido supporto alla stanchezza gravidica. Senza ombra di dubbio però, arrivata la sera, per ogni donna incinta non c’è niente di più bello che farsi accarezzare gli arti inferiori dal proprio partner. Ci sono però delle precauzioni da prendere nel caso in cui si voglia far eseguire un massaggio terapeutico da uno specialista.

Secondo gli studi riguardanti la riflessologia plantare, che viene praticata anche nei bebè, esistono alcuni punti sulla pianta del piede, circa tre dita sotto il dito medio che, se toccati con veemenza, potrebbero provocare problemi alla gestante. Ma per far in modo che accada, bisognerebbe non solo trovare il punto esatto, ma anche premere in modo molto forte. Quindi le probabilità che possa accadere sono ridotte al minimo, ma va anche affermato che la stessa riflessologia plantare se svolta da un terapeuta, non va fatta durante i primi 3 mesi di gravidanza.

Se il massaggio è eseguito da un vero esperto, si parlerà quindi di una sorta di applicazione dell’antica medicina terapeutica cinese, fine a stimolare dei determinati punti plantari per far scomparire dei dolori. Per questo motivo se si vogliono fare delle sedute di riflessologia tenute da degli specialisti è meglio considerare il mese di gravidanza in cui si è.

Superato il primo trimestre, se si hanno problematiche legate al sonno, o di circolazione, indigestione ecc, attraverso questi movimenti dolci fatti sui piedi, si riuscirà ad avere il dovuto sollievo. Ovviamente, non bisogna provare a fare da sole un massaggio terapeutico, perché sarebbe controproducente, ma semplicemente porre la mano con leggerezza fra la pianta e le dita, magari anche con un olio vegetale, arrecherà lo stesso un sollievo.

In gravidanza il massaggio ai piedi gonfi, se fatto da esperti, è molto utile e va accompagnato ad un altrettanto rilassante pediluvio. Addirittura, alcune donne si fanno accarezzare meticolosamente l’estremità durante il travaglio al fine di rilassarsi fra una spinta e l’altra.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *