foto_massaggio

Dermatite atopica: il massaggio come rimedio

Di dermatite atopica nei bambini si sente parlare spesso, al punto che gli stessi pediatri hanno lanciato l’allarme sull’aumento di casi tra i piccoli già nei primi due anni di vita. Quello di cui, invece, si parla poco sono gli effetti benefici del massaggio al bambino (più in generale, quali sono i benefici del massaggio infantile?) che si avrebbero proprio su questa malattia della pelle.

Negli anni passati uno studio condotto da un gruppo di ricercatori e pubblicato sulla rivista Pediatric Dermatology si è proprio concentrato su quella che sarebbe l’efficacia del massaggio infantile sui bambini affetti da dermatite atopica, unito alle cure solitamente indicate dai medici.

Lo studio partiva dal principio che la pelle è un organo cosiddetto emotivo che esprime anche lo stress dell’individuo, adulto o bambino che sia. E sappiamo bene come la dermatite atopica sia provocata non solo dall’alimentazione e dall’inquinamento ma anche, appunto, da ansia e preoccupazioni che influenzano negativamente il sistema immunitario manifestandosi anche con rossore, prurito e irritazione cutanee.

E qui interverrebbe il beneficio del massaggio che nel caso di un bambino sarebbe molto efficace per una serie di fattori tutt’altro che trascurabili: è certamente una terapia più facile da accettare rispetto ai farmaci; fa sentire mamma e papà davvero molto utili; stimola il sistema parasimpatico e diminuisce la vasocostrizione sanguigna; fa rilassare e, dunque, abbassa lo stress; lo si può conciliare perfettamente con eventuali creme indicate dal medico.

Lo studio si era concentrato su un gruppo di bimbi affetti da questa malattia della pelle massaggiati venti minuti ogni sera per un mese con prodotti specifici per la dermatite atopica. Alla fine dello studio erano emersi risultati interessanti: l’ansia dei genitori diminuiva giorno dopo giorno; idem per i piccoli; si rafforzava il rapporto genitori-figli; alla fine dei trenta giorni lo stato di salute della pelle dei bimbi era visibilmente migliorato.

Tutto ciò può essere spiegato soprattutto con il fatto che massaggiando la pelle scende il livello di cortisolo, ovvero l’ormone dello stress, e sale quello di ossitocina.

Non bisogna essere massaggiatori e massaggiatrici esperte per provare questa terapia: basta il tocco magico di mamma e papà!

Giornalista per caso e mamma per scelta, da oltre dieci anni mi diletto con la scrittura collaborando con quotidiani della provincia di Latina, emittenti tv e siti web. Poi, nel 2012, lo 'scoop' della mia vita, mio figlio Francesco, oramai la mia principale fonte d'ispirazione. Email: r.recchia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *