foto_latte in polvere neonati

Allattamento artificiale: i tipi di latte

In commercio si trovano diverse varietà di latte artificiale che si contraddistinguono a seconda degli ingredienti, del prezzo, del gusto, del formato, dei mesi del bebè ecc. Quasi sempre si tratta di prodotti ottenuti a partire dal latte vaccino, reso il più possibile simile a quello materno, o in caso di intolleranze alimentare si usa il latte di soia.

In genere il latte artificiale è disponibile nelle versioni:

  1. In polvere: praticamente si tratta di un latte concentrato in polvere che va miscelato o ricostituito aggiungendovi acqua bollita o oligominerale. Questa versione è quella maggiormente venduta anche all’estero, la si trova in farmacia, nelle sanitarie o nei supermercati in appositi barattoli con una scadenza dall’apertura di circa 2-3 settimane a seconda delle marche. Al suo interno vi è un misurino per versare il contenuto polveroso nella quantità d’acqua indicata e pronta ad esser quindi miscelata.
  2. Monodose: già pronto all’uso, va solo scaldato, ed è confezionato in dosi singole capaci di soddisfare il bebè per un solo pasto, ed è la soluzione però più pratica ma anche la più costosa.
  3. Liquido: praticamente il latte è già miscelato con l’acqua e deve esser solo scaldato e versato nel biberon.

Se si è fuori casa il latte artificiale più comodo è quello monodose, ma se il bambino è abituato con quello miscelabile, non bisogna cambiare. Quando si è in giro è perciò consigliabile portare nella borsa del bebè alcune buste di quello in polvere per poi chiedere ad un bar o ad un ristorante dell’acqua tiepida utile per la miscelazione del biberon che a sua volta verrà scaldato cortesemente nello stesso locale.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *