foto_sesso_nascituro

6 giochi per predire il sesso del nascituro

Il sesso del bambino attende a farsi scoprire con l’ecografia, o semplicemente è ancora troppo presto per determinarlo con chiarezza? Intanto però, vi potrete divertire con il vostro partner a fare dei giochi casalinghi capaci di presagire se si tratta di una femminuccia o di un maschietto. Non ci riferiamo alle classiche dicerie sulla gravidanza, in cui sono magari le nausee o le voglie a determinare il sesso, ma si tratta di semplici trucchetti da fare divertendosi.

  1. Gioco della pipì: bisogna farla dentro al classico vasetto per le urine, ma questa volta invece di consegnarlo all’analista per le analisi mensili, si deve mescolare dentro un cucchiaio di idraulico liquido. Se il colore diverrà verde si aspetterà una femminuccia, blu invece un maschietto.
  2. Gioco del pari e dispari: è stato tramandato dai Maya, e ripreso dal calendario cinese. Praticamente, constatando l’età della mamma al momento del concepimento con quella in cui il bebè verrà alla luce se i numeri per entrambi sono pari arriverà una bimba, al contrario un bimbo.
  3. Gioco della fede: si può fare anche con un anello di fidanzamento, che deve esser appeso come un pendolo ad un filo e fatto oscillare sulla pancia, cosicché se il suo movimento è rotatorio si aspetta un maschio, se va avanti e indietro è una femminuccia.
  4. Posizione per dormire: se solitamente si dorme con il cuscino del letto posizionato verso nord si aspetta un bimbo, mentre a sud una bimba.
  5. Constatazione delle lune: se si è consapevoli di quando è avvenuto il concepimento, bisogna andar a cercare su di un calendario le fasi lunari del fatidico giorno. Infatti se la luna era quella notte crescente ci sarà la venuta di un maschio, calante o piena invece di una femmina.
  6. Il cambiamento fisico: diciamo che più che un gioco è un evergreen, perché appena si inizia a metter peso sul ventre, parenti o amiche iniziano a dar la propria opinione a seconda della forma della pancia, passando poi al setaccio brufoli, pelle secca o grassa, capelli ecc.

E dopo aver giocato, scherzato, passato il tempo cercando di prevedere il colore del fiocco d’appendere alla porta di casa, non resta che ricordare che soltanto tramite l’ecografia morfologica si potrà venire a conoscenza del sesso del bebè per via prenatale, tutto il resto serve solo per divertirsi in compagnia del partner.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *