foto_allattamento

5 emozioni che si provano con l’allattamento al seno

Quando una madre riesce a nutrire il proprio figliolo attraverso l’allattamento, prova delle sensazioni diverse, non solo piacevoli, ma anche contrastanti, insomma non tutte le donne vivono le poppate allo stesso modo. C’è chi si sente gioiosa nel compiere questo gesto d’amore, e chi invece si angoscia, vivendo il tutto negativamente. Ecco quindi 5 emozioni comuni che si provano durante l’allattamento.

  1. Sentirsi importanti: la prima sensazione è quella di capire di esser indispensabile e onnipotente per il pargolo, così piccolo, ma pronto a divenire grande grazie al proprio latte. Esso è da subito considerato dalla mamma una fonte primaria di crescita per il bambino che ha la fortuna di esser allattato. È un’emozione particolare, perché per la prima volta ci si sente capaci di offrire un nettare unico nel suo genere e ciò fa sentire la mamma speciale.
  2. Complicità: quando il bebè si attacca al seno, è come se si instaurasse un rapporto biunivoco fra i due. L’emozione è quindi quella riguardante la condivisione che avviene solo fra di loro e nessun’altra persona al di fuori può capire la necessità che si crea per entrambi.
  3. Angoscia: a volte però le poppate diventano momenti stressanti per alcune madri che provano emozioni poco piacevoli nell’attaccare il bambino. Vedersi come una mucca è la prima immagine che generalmente viene in mente, fino ad arrivare ad una sorta di depressione post parto, una tristezza equivalente ad una specie di ansia da prestazione relativa alla poppata che di lì a poco dovrà esser fatta dal neonato.
  4. Emozione liberatoria: ammettiamolo la creatura succhiando allevia alla madre gli eventuali fastidi relativi al seno dolente pieno di latte. Quindi si prova anche una sensazione di svuotamento del petto molto gradevole e necessaria per la donna, che a volte non vede l’ora di allattare il neonato proprio per questo motivo.
  5. Sentirsi fortunate: non si deve sottovalutare il fatto che chi ha la possibilità di allattare, in quel momento raggiunge, nella maggior parte dei casi, la consapevolezza di esser divenuta madre. Ciò perché proprio nel su scritto frangente gli occhi del bambino incontrano quelli della sua genitrice che a sua volta capisce quanto sia realmente fortunata ad avere un figlio. E’ un momento magico che crea una vera emozione ineguagliabile, si raggiunge infatti in certe donne l’apice della contentezza e ci si sente ricche dentro al cuore.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *