foto-bambino-che-sorride-dentini

Quando non è la dentizione la causa dell’irritabilità del bambino

Dopo mesi di smorfie e sorrisetti sdentati, i dentini del bambino cominciano a spuntare. Di frequente si tende a spiegare l’agitazione e l’irritabilità con la nascita dei primi denti. Ovviamente la dentizione può provocare dei fastidi al bambino ma pensare automaticamente che il suo comportamento dipenda esclusivamente dalla dentizione, sarebbe un errore. Vediamo allora quando non è la dentizione la causa della sua irritabilità.

È sicuramente molto difficile sentire il proprio piccolino che piange a lungo ed è spesso infelice, ma non bisogna pensare che sia tutta colpa dei dentini che stanno per spuntare. Anche se è più semplice essere pazienti ed affettuosi con un bambino che piange per un motivo di natura fisica come appunto può essere il dolore causato dall’insorgenza dei primi denti, a questa età attribuire tutto alla dentizione è un grosso errore. Pertanto possiamo senza dubbio chiarire che:

  1. raramente la dentizione provoca problemi prima che il bambino abbia 5 mesi. Il primo dente, infatti inizia a far capolino al quinto o sesto mese per cui non è corretto attribuire l’irritabilità di un piccolo di 3 mesi a questo evento. Inoltre è soprattutto la nascita dei premolari a provocare dolore ma ciò si verifica intorno ad 1 anno di età.
  2. Attribuire l’irritabilità del bambino alla dentizione, fa si che possa essere esclusa qualche altra causa del suo comportamento disturbato. E’ molto importante andare a fondo all’origine dei sintomi per capire di cosa si tratta. Si può incorrere nell’errore di trascurare eventuali problemi di diversa natura che possono nuocere anche in maniera seria la salute del piccolino.
  3. E’ bene sapere che la dentizione, non provoca febbre, diarrea, vomito oppure perdita di appetito, ne convulsioni o crisi di rabbia. Dunque se il bambino mostra questi segni di malessere, è necessario consultare quanto prima il pediatra senza avere la preoccupazione dei dentini, che devono ancora nascere.

I denti spuntano più o meno ad una determinata età, che può variare da un bambino all’altro. Se il bambino sta bene e si appresta a prepararsi all’insorgenza dei dentini, occorrerà asciugargli di frequente la saliva dal mento perché ciò potrebbe provocare una irritazione alla pelle; può senz’altro accadere che il piccolo si possa innervosire ma ciò accadrà quando di tanto in tanto quando morderà un crostino di pane o degli anelli per la dentizione, su una gengiva infiammata.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *