foto_candida_infertilità

Infertilità femminile per candida ricorrente: come riconoscere i sintomi

Non sempre l’infertilità femminile sottende problemi gravi. Molte volte invece la causa è talmente banale da essere spesso sottovalutata nelle diagnosi, come nel caso di una candida ricorrente. Se avete sofferto spesso di candida è probabile infatti che questo micete si sia instaurato in modo cronico nell’organismo. I sintomi in tal caso potrebbero essere meno evidenti di quelli di una candida acuta e far supporre una guarigione che invece non è avvenuta. La conseguenza di una candida divenuta cronica è un alterato equilibrio della flora batterica vaginale e della secrezione di muco. Questo crea un ambiente ostile per gli spermatozoi, che quindi vengono letteralmente uccisi in vagina, senza possibilità (o comunque con una possibilità ridottissima) di raggiungere l’ovocita. Ma perché si instaura una candidosi cronica?

Le cause di una candidosi cronica possono essere diverse. Una terapia mal condotta ad esempio, che determina l’instaurarsi di una farmaco-resistenza da parte del micete e delle sue uova (le più difficili da sterminare). Oppure ancora una dieta ricca di lieviti e zuccheri raffinati (di cui la candida si nutre per proliferare). O ancora situazioni di stress che determinano un abbassamento delle difese locali della vagina, o uno squilibrio ormonale.

La candida cronica può essere asintomatica, cioè dare solo delle lievi perdite bianche. Pertanto la diagnosi effettiva si effettua in ogni caso con un tampone vaginale ed un esame batteriologico, con la ricerca dei patogeni più comuni come appunto candida e gardnerella. Anche la gardnerella infatti crea gli stessi problemi ma a differenza della candida la sua presenza si fa sentire di più a causa di sintomi specifici come ad esempio il caratteristico odore di pesce.

Per sapere se è il caso o meno di sospettare una candidosi cronica devi rispondere alle seguenti domande:
Hai avuto in passato almeno 1 episodio di candida acuta? Hai fastidi (anche lievi) come bruciori, pruriti o perdite bianche-gialline, specie prima del ciclo? Hai fatto altre indagini per l’infertilità ed è risultato tutto nella norma?

Se la risposta a queste domande è positiva è possibile che tu soffra di una candida cronica. Per debellare definitivamente questo micete e ripristinare un equilibrio ottimale sarà necessaria una terapia con antimicotico sistemico e locale da fare assieme al tuo partner. Durante la terapia è necessario astenersi dai rapporti e prestare massima attenzione all’igiene intima, che deve essere condotta con saponi delicati a Ph acido. Dopo la terapia andrà poi ripristinata la normale flora batterica con fermenti lattici vaginali. Abolire dalla dieta i lieviti, lo zucchero bianco (e tutto ciò che lo contiene) il vino e la birra può risultare anche da solo un metodo molto risolutivo.

Anche da ostetrica mi domando spesso come sia possibile che dentro le donne crescano bambini. Amo il fitness e mi occupo di corsi di ginnastica Prenatale e post-natale. Mi piace cantare, ballare, scrivere, recitare e cucinare, ma non so fare niente di tutto questo! :) Email: g.landy@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *