foto_igiene_del_neonato

4 semplici passaggi per fare il bagnetto

Quando il neonato abbandona la posizione raggomitolata e comincia a sgambettare animatamente,è pronto ad accettare con gioia il bagno. Nei primi due mesi di vita, è possibile tenere pulito il neonato senza fargli il bagnetto ma ora non potete più privarlo di questa esperienza a contatto con l’acqua. Non sarà più terrorizzato di stare nella vaschetta e si accorge anzi, che il contatto con l’acqua gli dà una piacevole sensazione di leggerezza e di libertà che gli consente di scalciare meglio e con più vigore. Vi abbiamo elencato 4 semplici passaggi da seguire per fargli il bagnetto. Andiamo ad esaminarli uno per uno.

Una volta stabilito l’ambiente in cui lavare il piccolo, avendo cura di accertarsi che sia ben caldo, e scelta anche l’altezza ottimale su cui collocare la vaschetta così da evitare il mal di schiena, potete iniziare a lavarlo. Al bambino, piacerà la sensazione di essere immerso nell’acqua, lasciate dunque che si rilassi e si diverta. Di solito, è preferibile fargli il bagnetto prima del pasto serale invece che del mattino. Per facilitare questa esperienza , nuova anche per voi, ecco 6 semplici passaggi che ci aiutano nella praticità questo dolce rituale:

  1. Con tutto l’occorrente a portata di mano, svestite il bambino ed immergetelo gradualmente nella vaschetta dell’acqua. La temperatura (intorno ai 37°circa), dovrà essere preventivamente controllata in modo che il bambino non avverta un brusco sbalzo e consideri deludente questa nuova esperienza. I vostri movimenti dovranno essere delicati ed attenti per evitare che il piccolo possa subire degli urti inaspettati;
  2. sorreggete il piccolino finché non si sia abituato al contatto con l’acqua e non appena si rilassa, potete togliere la mano destra ed usare solo la sinistra afferrando il bambino con le dita sotto l’ascella sostenendogli la testa con il polso. In tal modo avrete la mano destra libera che vi servirà per lavarlo e giocare con lui. Servitevi di una spugnetta in fibra naturale ed un detergente neutro che non faccia la schiuma.
  3. per toglierlo dall’acqua mantenete la presa della mano sinistra e disponete la mano destra sotto il sederino afferrando la coscia destra del bambino. Sarà molto scivoloso quindi bisogna maneggiarlo con cura. Avvolgetelo subito in un asciugamano grande e caldo. E’ fondamentale non fargli prendere freddo una volta ritirato dalla vaschetta, perché è facile che si raffreddi. Pertanto siate tempestive e ben organizzate per questo passaggio.
  4. Una volta asciugato per bene potete iniziare a vestirlo con la tutina che usa per dormire o con il comodo pigiamino a sacchetto. Il risultato del bagnetto dovrà regalare al piccolo una piacevole sensazione di distensione, dovrà sentirsi sereno e tranquillo e non un bambino infelice o irritato. Per questo è opportuno che il momento del bagnetto non sia improvvisato, ma pensato e ben organizzato in tutti i suoi passaggi.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *