foto_menu_bimbi_cenone

Vigilia di Natale: il menu per i bambini

Mancano pochissimi giorni al tradizionale cenone che la sera del 24 dicembre sarà consumato in famiglia da grandi e piccini. Accontentare in questa occasione anche il palato dei bambini con un pasto ghiotto e non elaborato è possibile, basta puntare sulla semplicità degli alimenti senza per questo trascurare la raffinatezza delle portate. Vediamo insieme quale può essere il menu per i piccoli la sera della vigilia.

Considerato che al bambino alcune cose proprio non vanno giù, come ad esempio pezzetti di prezzemolo utilizzato per insaporire le pietanze ma scrupolosamente scansato dal bambino al bordo del piatto, oppure la riluttanza a provare un sapore culinario nuovo come potrebbe essere un pesce diverso dalla sogliola che solitamente mangiano, occorre basarsi su un menu piuttosto semplice e scevro da sapori agri o eccessivamente speziati.

Come sappiamo per il cenone (vedi anche : come apparecchiare la tavola di Natale) si osserverà una ricetta rigorosamente a base di pesce la sera della vigilia e ciò non vuol dire che i bambini debbano rinunciare alla prelibatezza e alle qualità nutritive che questo alimento offre.

Vediamo allora un menu tipo per tutti i bambini che desiderano soddisfare il loro appetito a tavola la vigilia del Natale:

  • per ciò che concerne l’antipasto, si potrebbe optare per filetti di salmone conditi da olio e limone accompagnati da rotoli di zucchine ripieni di formaggio a scelta a seconda del gradimento del piccolo, guarniti da pomodorini; oppure degli spiedini di spigola o altri tipi di pesce come la platessa, il branzino o la triglia da cuocere in forno oppure al vapore adagiati su una soffice e delicata purea di patate;
  • per il primo piatto, la scelta può ricadere su un prelibatissimo risotto ai frutti di mare (vedi anche: Quando i bambini possono iniziare a mangiare i frutti di mare), oppure dei classici spaghetti con le vongole magari soltanto insaporiti dal sughetto di questi crostacei, in modo che il bimbo non esprima il suo dissenso per la presenza nel piatto di un qualcosa di estraneo;
  • per il secondo c’è davvero l’imbarazzo della scelta perché la varietà di pesce che è possibile considerare per rendere appetitoso il cenone è vasta. Dunque si possono preparare delle polpettine di pesce, utilizzando ad esempio filetti di merluzzo che, essendo privi di spine sono l’ideale per i bimbi, e possono essere cucinate sia fritte che in forno. Un’alternativa sfiziosa e gustosa che riscuoterà di sicuro consensi da parte dei piccoli degustatori, sono gli anellini di calamari fritti teneri e squisiti. I contorni invece che accompagnano il pesce, possono comprendere patate al forno che i bambini amano molto, oppure piselli o carote;
  • la frutta e i dolci costituiscono l’ultima portata, e affinché il piccolo possa giungervi ancora desideroso di mangiare dell’altro, è necessario non eccedere con le quantità dei piatti precedenti. Via libera dunque alla frutta e a qualche dolcetto tipico del Natale come ad esempio il pandoro che è senz’altro più gradito rispetto al panettone.

    Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *