foto_pane_nero
10 cose da sapere sul pane nero

Ormai in tutti i panifici e nei supermercati troviamo il pane nero, ma anche focacce, schiacciate, panini e brioches dello stesso colore. È solo la moda del momento o questa peculiarità ha dei benefici per il nostro organismo?

Ecco 10 cose da sapere sul pane nero:

1) il colore nero è dovuto alla presenza della polvere di carbone vegetale nell’impasto;

2) il carbone vegetale si ottiene tramite la combustione termica, in ambiente privo di ossigeno, di alcuni tipi di legno: betulla, pioppo, tiglio. Il prodotto ottenuto viene poi trasformato in una polvere finissima e porosa e aggiunto all’impasto per il pane;

3) il carbone vegetale ha un’azione assorbente ed antifermentativa, in grado di ridurre i disturbi intestinali;

4) il sapore del pane nero è del tutto simile a quello bianco in quanto la polvere del carbone non altera il gusto originale del pane. A tale scopo sono state studiate le ottimali proporzioni tra farine e carbone;

5) il pane nero, grazie al suo colore, viene usato nelle cucine degli chef per realizzare piatti ad effetto; grazie all’immagine scenica creata con il contrasto del nero con i colori forti di alcune verdure e di alcuni sughi;

6) sono molte le ricette per la preparazione del pane nero: alcune prevedono l’aggiunta di 8 grammi di polvere di carbone vegetale a 500 grammi di farina tipo 00; altre prevedono l’aggiunta di 6 grammi di polvere di carbone a 500 grammi tra farine di segale, ai cereali, di semi di girasole;

7) l’azione del carbone vegetale, grazie alla sua porosità, può inibire l’azione di alcuni farmaci, riducendone l’efficacia. Quindi è opportuno mangiare il pane nero rispettando un certo lasso di tempo dall’assunzione dei farmaci;

8) negli USA è stato vietato l’utilizzo alimentare del carbone vegetale in quanto ritenuto cancerogeno dalla Food and Drug Administration;

9) in Italia, il reparto alimentazione, nutrizione e salute dell’Istituto Superiore di Sanità ritiene che non ci siano sostanza pericolose negli alimenti preparati con il carbone vegetale;

10) il pane nero, proprio per la presenza di carbone vegetale, sostanza molto porosa, è consigliato ai bambini in quantità molto ridotte in quanto assorbe i nutrienti fondamentali della crescita; per lo stesso motivo va assunto con attenzione durante la gravidanza e l’allattamento. Infine non è consigliato ai diabetici ed a coloro che soffrono di disturbi alla tiroide;

L’effetto scenico dei panini colorati in una bel buffet per un’occasione speciale, o una pizza dal colore pece con gli amici, sicuramente non metteranno a rischio la nostra salute. Come per tutti gli alimenti è importante non esagerare con le quantità.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *