foto_ecografia

Ecografia premorfologica: cosa si vede e quando farla

L’ecografia classica morfologica o strutturale è quella che si esegue di routine tra 19 e 22 settimane di gravidanza. Si tratta dell’ecografia del secondo trimestre, che ha come obiettivo quello di osservare e studiare la crescita fetale e la morfologia degli organi e delle strutture ossee per escludere o individuare segni che potrebbero essere indice di alcune patologie. Si osserverà quindi la forma e la grandezza degli organi, lo spessore della plica nucale, il corretto sviluppo dell’osso del naso, la lunghezza del femore, il liquido amniotico ecc. Questo esame però è solo di screening, vale a dire che getta solo dei sospetti clinici ma non consente di fare diagnosi. Per la diagnosi di certezza per malattie cromosomiche e genetiche è necessaria l’amniocentesi, che si fa tra le 16 e le 18 settimane.

Quindi a rigor di logica l’ecografia morfologica andrebbe fatta prima dell’amniocentesi, perché è dal sospetto ecografico che nasce l’esigenza di fare accertamenti invasivi. Per queste ovvie ragioni da un po’ di tempo si parla di ecografia pre-morfologica, che si pone gli stessi obiettivi della morfologica, ma si esegue in anticipo, tra le 16 e le 19 settimane per riconoscere più precocemente eventuali patologie. Questo significa avere più tempo per approfondire i sospetti con ecografie specifiche di II livello e un esame dei cromosomi tramite amniocentesi.

Per questo motivo è una ecografia che si consiglia sicuramente a tutte le mamme che sono intenzionate a fare amniocentesi, quindi ad avere una diagnosi precisa sullo stato di salute del bambino. In questi casi i tempi sono fondamentali per affrontare qualunque decisione, sia essa l’interruzione di gravidanza o l’accettazione della malattia, due scelte entrambe delicatissime. Per la legge 197/48 e sue modificazioni, oggi l’interruzione di gravidanza in caso di malattia fetale può essere eseguita solo fino alle 22 settimane. Questo significa che con una normale morfologica condotta a 19-22 settimane, si avrebbe pochissimo tempo per fare altri esami e prendere una decisione così delicata.

Nel caso in cui invece si scelga, per principi religiosi o morali, di non voler fare amniocentesi perché non si vuole interrompere la gravidanza in nessun caso, allora si può tranquillamente aspettare le 19 settimane e fare una normale morfologica.

Anche da ostetrica mi domando spesso come sia possibile che dentro le donne crescano bambini. Amo il fitness e mi occupo di corsi di ginnastica Prenatale e post-natale. Mi piace cantare, ballare, scrivere, recitare e cucinare, ma non so fare niente di tutto questo! :) Email: g.landy@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *