foto_neonata_dorme

10 cose da evitare durante la prima visita a un neonato

Appena si diventa mamma raddoppiano le visite a casa, da parte di parenti e amici curiosi di vedere per la prima volta il bambino. Il momento è molto stressante, soprattutto perché si è appena affrontato il parto e il bambino non dorme come si vorrebbe, quindi questo può far andare fuori di testa i genitori. La prima cosa importante da fare è quella di gestire al meglio le visite a casa, mettendo delle regole ben precise che possano andare a vostro vantaggio. Ma, durante le visite ad un neonato, è consigliato anche controllare i gesti e i comportamenti dele persone, perché a volte, inconsapevolmente, si può fare del male ad un bambino (come il caso inglese di una neonata morta per il bacio di una parente!).

1. Non fumare e non indossare vestiti che puzzano di fumo
Sembra la cosa più banale del mondo, ma non lo è, tanto che c’è ancora chi si presenta con sigarette davanti ai più piccoli. Il fumo passivo è il più dannoso e quando si è in visita ad un neonato meglio lasciare “le bionde” a casa.

Così come è consigliato non presentarsi con vestiti e mani che puzzano di fumo, il cui odore potrebbe imprimersi sulla pelle del neonato. Per questo, non bisogna fumare né prima e né durante la visita al bambino.

2. Non bere bevande calde mentre si tiene in braccio il bambino
Tenere il piccolo con un mano e con l’altra sorseggiare un thè bollente? Assolutamente sbagliato! Basta un niente affinché quella tazza possa cadere sul piccolino, provocando un danno irreversibile.

3. Non presentarsi alle visite in ritardo
Come già sottolineato, questo periodo è molto delicato per i genitori e per il nuovo arrivato. Per questo, quando si concorda un orario, è giusto rispettarlo, soprattutto per non creare problemi e ritardi alla famiglia che sta cercando di regolarizzarsi con nuovi ritmi ed orari.

4. Non arrivare con le mani sporche
I germi sono ovunque e ogni giorno ci contaminano, anche se si pensa di essere perfettamente puliti, prima di presentarsi davanti ad un neonato è preferibile fare un ultimo lavaggio alle mani. Basta una carezza al piccolo per poter provocare malattie o infezioni.

5. Non svegliare il bambino che dorme
Sembra una cosa assolutamente facile, ma non lo è: alcuni neonati hanno il sonno leggero e basta il benché minimo movimento per svegliarli. Per questo se il bambino sta dormendo bisogna stare attenti, parlare a bassa voce e non fare rumore.

6. Non presentarsi se si è malati
Se già le mani sporche possono essere un danno, figuriamoci se si è affetti da febbre o altro! Se si è malati bisogna rinviare la visita di cortesia e andare a trovare il bambino solo una settimana dopo essersi ristabiliti del tutto, in modo che virus o altro non possano contagiare il piccolo.

7. Non continuare a tenere il bambino in braccio se sta piangendo
Soprattutto nei primi giorni di vita, i bambini vivono in simbiosi con la loro mamma e riescono a tranquilizzarsi solo in sua presenza. Se mentre si tiene il piccolo in braccio questi comincia ad urlare e dimenarsi, va subito consegnato al suo genitore che saprà calmarlo con il semplice suono della voce oppure con una poppata.

8. Non fissare la neo mamma mentre allatta
Purtroppo l’allattamento viene ancora considerata come una cosa molto intima e imbarazzante, per questo è bene non fissare troppo la neo mamma che nutre il suo bambino. Magari in quel momento meglio fare qualche chiacchiera con il papà o se lui non c’è parlare sempre con la madre, però non guardandola con occhi troppo curiosi.

9. Non dare consigli non richiesti
Ogni donna vive la maternità a suo modo, ed è giusto che si lasci guidare dal proprio istinto verso il figlio. Nonostante l’esperienza personale, quando si va a trovare un’altra madre che ha appena partorito non bisogna bombardarla di consigli che non sono stati richiesti e che magari possono portare a sminuire la neo genitrice.

10. Non prolungare troppo la visita
Sempre per un discorso di cortesia nei confronti dei neo genitori che piano piano si stanno adattando ai nuovi ritmi di vita, non va prolungata di troppe ore la visita. Un’ora è più che sufficiente, ma si può arrivare al massimo a due. Ovviamente, se sono i genitori ad invitare a restare non bisogna farsi problemi, ma è chiaro che tutto deve favorire la famiglia che ha appena avuto un figlio.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *