foto_neonato_sonno

Come aiutare il neonato a dormire più a lungo la notte

I neonati sono sprovvisti del meccanismo chiaro ed innato che li faccia dormire di notte e stare svegli durante il giorno: all’inizio si addormentano e si svegliano senza seguire uno schema regolare. Occorre del tempo e un intervento saggio da parte delle mamme per persuaderli a dormire di più di notte e a stare più svegli di giorno. Quasi tutti i neonati adottano questo schema abbastanza rapidamente, anche se non così in fretta come vorrebbero gli esausti genitori.

E’ possibile accelerare questo processo differenziando, sin dall’inizio, il sonno notturno dai sonnellini durante il giorno, per esempio lavandogli il visino, le mani, il sederino, vestendolo per la notte o anche dandogli la poppata serale nella stanza nella quale dormirà.

Ma, soprattutto, bisognerà metterlo a dormire nella culla e in camera da letto piuttosto che nella carrozzina, posizionata in qualche altro posto della casa, come lo si farebbe durante il giorno. Di seguito sono elencati altri accorgimenti utili per aiutarlo a dormire di più durante la notte:

  • Dedicare più tempo per metterlo a suo agio. Se lo adagiate nella culla per un sonnellino durante il giorno, non ha molta importanza se poco dopo si sveglia per fare un ruttino. Ma di sera assicuratevi che lo abbia fatto e che non vi sia nulla che possa disturbarlo (vedi anche “Non riesce a fare il ruttino 3 possibili soluzioni“).
  • Avvolgetelo in modo confortevole. Basterà una calda copertina nel periodo invernale o un lenzuolino in estate ben sistemato di modo che il bimbo con i suoi movimenti non si  svegli.
  • Abbassate le luci. Per dare alla stanza un aspetto diverso dal giorno, assicuratevi che il neonato, svegliandosi, non rimanga attratto da una luce forte. Lasciate invece accesa una luce soffusa per poterlo accudire di notte senza dover accendere altre luci.
  • Controllate la temperatura della stanza. Evitare sbalzi termici o che la stanza sia eccessivamente calda in inverno o troppo fredda per l’uso (sconsigliato) del condizionatore d’estate.
  • Fate in modo che i pasti notturni siano veloci e che il neonato non si svegli del tutto. Il bambino, si sveglia perché non può superare la notte senza mangiare ne bere, ma meno si sveglia, meglio è. Controllate di avere tutto il necessario a portata di mano. Non vorrete certo portarlo in giro alla ricerca di un pannolino asciutto. Quando piange cercate di capire il perché  e consolatelo subito, prima che entri in uno stato di disperazione che lo sveglierebbe completamente. Non giocate di notte con il bimbo, cercate solo di cullarlo, consolarlo e coccolarlo. I pasti durante il giorno sono anche momenti di gioco e di rapporto con gli altri , ma i pasti di notte servono solo a nutrirlo.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *