foto_legoland

4 consigli per visitare Legoland Discovery Center a Berlino

Se si è degli amanti delle costruzioni e si ha voglia di tornare piccoli con i propri figli, non resta che visitare Legoland, il fantastico mondo dedicato proprio ai mattoncini colorati. Il Parco tematico più grande si trova a Monaco, noi però vi vogliamo suggerire un’alternativa più piccola utile per chi si trova in viaggio in Germania, o meglio a Berlino. Situato in Potsdamer Strasse 4, all’interno del Discovery Centre, raggiungibile semplicemente con la metro, questo luogo di costruzioni, è unicamente al chiuso ma è riconoscibile dalla strada a causa di una gigante giraffa fatta proprio di mattoncini gialli e marroni.

Legoland è il luogo perfetto per passare delle ore di gioco creative perché le costruzioni, oltre ad interessare bambini e bambine di ogni età, sviluppano l’ingegno e la fantasia.

La casa dei mattoncini colorati è abbastanza costosa, circa 18 euro a persona, e il tempo da trascorrere al suo interno, è più o meno di 3 ore a seconda delle scelte.

Molti genitori si sono ritenuti insoddisfatti e delusi, immaginandosi un posto più grande, ciò però non toglie che le aspettative degli adulti siano invece diverse rispetto a quelle dei loro figli, tutti sorridenti prima di entrarci e piangenti una volta fuori.

I nostri consigli riguardo Legoland Discovery Center di Berlino sono :

  1. Armarsi di pazienza per fare la fila al di fuori della struttura che apre alle ore 10, perciò è meglio andare in un giorno infrasettimanale, le code possono esservi infatti minime.
  2. Prenotare on line in anticipo, oppure munirsi di family card (ossia una carta valida come biglietto per i mezzi pubblici che però concede anche sconti per il parco divertimento oltre che per i musei berlinesi).
  3. Non c’è bisogno di preoccuparsi se si vogliono portar borse o passeggini, vi sono infatti armadietti appositi e parcheggio per le carrozzine.
  4. Portar un cambio nel caso il bambino nel correre fra i gonfiabili fatti di lego sudi.

I giochi presenti sono: diversi tavoli da lavoro per costruire macchinine da far correre su piste, cassette da completare, il mondo dei Ninja, la casa di Merlino, un cinema, un’attrazione che spiega come vengono fatti i mattoncini colorati e il mondo dei pirati. Proprio da corsari sono vestiti gli animatori, che con spettacolini in tedesco intrattengono i bambini più fortunati che ne comprendono la lingua. Ma questa incomprensione di vocaboli pare essere poco importante per i piccoli, pronti comunque a giocare per ore con tutti i mattoncini disponibili.

I servizi presenti sono l’ascensore, bagni puliti, un punto ristoro situato al piano dei giochi e ovviamente come ogni parco tematico che si rispetti, non può mancare un negozio pronto a vendere lego preziosi e alcuni addirittura introvabili in Italia. Insomma, se si vuol fare un regalo alla prole e ci si trova a Berlino, si può passare qualche ora in questo simpatico rifugio per i bimbi, valida alternativa ai parchi tematici italiani che restano comunque altrettanto belli.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *