foto_spezie_gravidanza
Spezie in gravidanza: quelle consigliate e quelle no

L’uso delle spezie in gravidanza è un tema molto delicato proprio a causa delle loro proprietà e del sapore deciso che le contraddistingue. Li stessi pareri medici a tal proposito sono in contrasto, perché se da una parte c’è chi sostiene l’importante funzione calmante e digestiva durante le nausee gravidiche, dall’altra invece c’è chi tende al contrario ne demonizza gli effetti.

In realtà, tutto varia a seconda delle spezie che vengono usate, logicamente le erbe aromatiche che tendono a surriscaldare sono sconsigliate mentre quelle rinfrescanti sono da preferire. L’alimentazione in gravidanza deve comunque essere semplice e perciò è un bene evitare sapori decisi soprattutto se non sono stati assaggiati mai prima dei 9 mesi perché risulterebbero diversi al palato di una gestante da come sono realmente. Leggiamo quindi quali sono le spezie innocue e quelle da non mangiare durante la dolce attesa.

Spezie consigliate:
Cannella: non presenta controindicazioni per la mamma che aspetta e risulta anche un buon antisettico naturale.
Semi di sesamo: non provocano alcun effetto collaterale e risultano anche ottimi sostituti dolci in caso di voglie improvvise.
Chiodi di garofano: il normale uso culinario permette di facilitare la digestione.

Spezie sconsigliate:
Zenzero: dovrebbe essere usato in piccole dosi perché tende a riscaldare.
Zafferano: può interferire con la coagulazione sanguigna e addirittura viene accusato se consumato in dosi eccessive di provocare aborti.
Peperoncino e paprica: essendo molto piccanti infiammano l’apparato digerente ed inoltre surriscaldano quindi sono sconsigliate in gravidanza.
Pepe: la piperina contenuta ha azione irritante sulle mucose dello stomaco.
Noce moscata: il suo olio se assunto in dosi notevoli può essere addirittura tossico.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *