foto_stress
Infertilità: lo stress tra le cause principali

Lo stress non fa mai bene e può essere uno dei tanti ostacoli alla fertilità. Una diceria che è realtà, secondo quanto stabilito anche dalle ultime ricerche presentate a Lisbona nel corso di un convegno medico. In particolare, è stato analizzato quanto il vivere sotto stress, in perenne agitazione e turbamento, conduca una donna all’infertilità.

Rimanere incinta non è solo uno stato fisico, tutto parte prima dalla mente. Per questo le donne che vivono perennemente sotto stress hanno più difficoltà a concepire. A ribadirlo l’ultimo studio americano, presentato in Portogallo, che ha analizzato per mesi più di 500 coppie, raccogliendo campioni di saliva e in particolare il comportamento dell’alfa amilasi, uno degli ormoni dello stress.

L’ormone dello stress, se raggiunge picchi elevati, può interrompere il ciclo dell’ovulazione e portare ad una riduzione della fertilità del 29%. Questo disagio può colpire tutte le donne in stato di agitazione, indipendentemente dall’età, etnia o consumi alimentari.

Molto spesso ad essere vittime di un forte stress e di conseguenza ad avere problemi di infertilità sono le donne che cercano una dolce attesa a tutti i costi, tanto che si incappa spesso nel problema della gravidanza isterica. I medici, pertanto, negli ultimi convegni, hanno invitato le coppie a cercare un bambino con tranquillità, senza particolari ansie, affinché il progetto d’amore possa andare in porto.

Per tutte le altre donne, invece, che un giorno vorranno diventare madri, meglio vivere la vita con più tranquillità per non vedere sfumato poi in futuro la possibilità di avere un bambino.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *