foto_glossario_ostetrico

Glossario ostetrico: 15 termini che le mamme dovrebbero conoscere

Dopo il glossario pediatrico proponiamo ora il glossario ostetrico, con i termini medici di comune utilizzo che sentirete pronunciare dal personale e leggerete nelle cartelle cliniche. Il significato di alcuni termini non è di immediata comprensione se non si è del campo ed è diritto di tutte le mamme capire perfettamente la loro situazione clinica. Parole come secondipara, amniotomia, collo raccorciato, tumore da parto, andrebbero di volta in volta spiegati per non impaurire inutilmente le donne. Qui di seguito ne elencheremo 15 di utilizzo comune.

  1. Zeropara
  2. La “parità” in ostetricia rappresenta il numero delle volte che si è partorito per via vaginale. Zeropara quindi anche scritto a numero (0para) vuol dire donna che non ha mai partorito. 1para o primipara vuol dire che ha già partorito in passato una volta sola, 2para o secondipara che ha avuto già due parti e così via. Quindi, a seconda del numero di gravidanze e di parti nella vostra cartella clinica comparirà ad esempio: “Terzigravida, primipara più un T.c” vuol dire che siete alla vostra terza gravidanza e avete avuto già un parto vaginale e un taglio cesareo; oppure “terzigravida 0para + 2 T.c.”, significa che siete alla terza gravidanza e avete avuto due precedenti cesarei, quindi non avete mai partorito. Se siete alla prima gravidanza sarete per forza di cose una primigravida, 0para.

  3. AB.s o I.V.G
  4. Queste due sigle che potreste trovare nella vostra storia clinica significano rispettivamente aborto spontaneo e interruzione volontaria della gravidanza

  5. Parte presentata
  6. Si tratta della parte fetale che si presenta all’esame vaginale all’ingresso pelvico e permette di fare diagnosi di posizione e presentazione durante il travaglio.

  7. Collo centralizzato, raccorciato, pervio al dito
  8. Tutto quello che sentite dire a proposito del vostro collo riguarda i cambiamenti del collo dell’utero in travaglio, che comprendono la sua lunghezza, la sua posizione, la sua consistenza e la sua dilatazione.

  9. Amniotomia
  10. Si tratta della rottura manuale delle acque, che l’ostetrica pratica, con un oggetto filiforme chiamato amniotomo, quando è necessaria una induzione meccanica del parto.

  11. P.R.O.M
  12. E’ la sigla che indica una rottura precoce delle acque, che avviene cioè prima dell’innescarsi del travaglio. Se invece avviene prima delle 37 settimane di gestazione, si parla di rottura prematura delle membrane.

  13. Terapia tocolitica, o tocolisi
  14. I tocolitici sono i farmaci utilizzati per tenere sotto controllo le contrazioni nel caso in cui i tempi non siano maturi per un parto. Il più utilizzato in Italia è la vasosuprina. Ha l’effetto contrario dell’uterotonico che invece serve a stimolare le contrazioni, come l’ossitocina.

  15. I.U.G.R
  16. Un’altra sigla molto utilizzata che sta ad indicare un ritardo di crescita intrauterina da parte del feto.

  17. Polidramnios e oligoidramnios
  18. Due condizioni cliniche che indicano rispettivamente l’aumento del liquido amniotico o la sua diminuzione.

  19. M.A.F.
  20. Movimenti attivi fetali. Vengono rilevati dalla madre durante i tracciati e dal ginecologo nelle ecografie e sono segno di una buona salute fetale.

  21. Profilassi anti D
  22. E’ una puntura profilattica che viene praticata dopo il parto a tutte le donne con un fattore Rh negativo.

  23. Episiotomia-episiorrafia
  24. Significano rispettivamente che si è effettuata incisione sul perineo e sua cucitura durante e dopo il parto, per facilitare l’uscita del feto.

  25. Secondamento
  26. Si tratta dell’espulsione della placenta.

  27. C.I.D.
  28. Significa coagulazione intravasale disseminata, rappresenta una grave complicanza clinica che può istaurarsi a seguito delle emorragie massive.

  29. Tumore da parto
  30. E’ una tumefazione benigna sulla testa dei neonati, dovuta alla raccolta di liquidi nel sottocute a causa della compressione della testa durante il parto.

    Anche da ostetrica mi domando spesso come sia possibile che dentro le donne crescano bambini. Amo il fitness e mi occupo di corsi di ginnastica Prenatale e post-natale. Mi piace cantare, ballare, scrivere, recitare e cucinare, ma non so fare niente di tutto questo! :) Email: g.landy@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *