Come tornare in forma dopo il parto con la giusta alimentazione

Durante la gravidanza i chili in più, spesso, non vengono presi in considerazione poiché sono stati accumulati per un “bene più grande”. Tuttavia non si può ignorare la vanità femminile, anzi più che vanità è proprio la consapevolezza della riscoperta di una dimensione femminile più vera e completa. In una parola i nodi vengono al pettine, come i chili che rimangono dopo il parto e fanno sentire le mamme a disagio, sciupate e fuori forma.

Ebbene neo mamme: non disperate, poiché oggi si può iniziare subito dopo il parto a ritrovare la forma desiderata. Bisogna solamente possedere pazienza e buona volontà poiché le diete lampo non esistono, sono miraggi che, anziché aiutare, alimentano pregiudizi e inducono le donne a preoccuparsi in maniera quasi patologica del proprio aspetto fisico. Soprattutto possono portare a carenze nutrizionali e a calo preoccupante della tensione muscolare.

Ecco 7 consigli per tornare in forma:

  • seguire una dieta bilanciata che segua il modello della dieta mediterranea, ma con quantità ridotte. In poche parole occorre privilegiare un’alimentazione varia composta da cereali, pesce, carne, legumi, frutta, verdura, olio extravergine d’oliva.
  • Evitare i cibi grassi, i dolci e i fuori pasto. Se ci si vuole concedere un peccato di gola si può optare per un dolce fatto con farina integrale in modo da tenere a bada i picchi glicemici.
  • Idratarsi molto bevendo almeno 2 litri di liquidi al giorno. Questo aiuta a combattere la ritenzione idrica che sempre si accumula durante la gravidanza, ed è molto importante per chi allatta. Infatti il latte materno è composto per la maggior parte da acqua e la mamma che beve poco e allatta è a rischio disidratazione. Un consiglio per chi non allatta: le tisane di tarassaco sono ottime per le sue proprietà diuretiche.
  • Fare una colazione abbondante e bilanciata. Così si stimola l’attivazione del metabolismo che si mantiene alto durante le ore successive della giornata evitando di avere momenti di stanchezza.
  • Per insaporire i piatti usare aromi e non sale, in modo da combattere la ritenzione idrica.
  • Fare scorte di calcio e magnesio, presenti nel latte materno, attraverso l’assunzione di acqua minerale, formaggi, semi di sesamo, uova, cioccolato fondente.
  • Praticare attività fisica senza esagerare. Non è importante farne molta, quello che conta è la costanza. Iniziare da subito a fare delle passeggiate con la carrozzina in modo da mantenere il tono muscolare, prevenendo la formazione di smagliature post-parto, e bruciando anche qualche caloria in eccesso.

Benedetta Lomonaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *