foto_tipi_pannolini
Cambio del pannolino: come farlo nel modo giusto

Molte mamme si domandano quante volte al giorno sia necessario cambiare il pannolino e come farlo nel modo giusto. Per molto bambini il cambio del pannolino rappresenta un momento di pianto vigoroso, spesso perché sentono l’insicurezza e la preoccupazione della mamma alle prime armi, o semplicemente perché hanno freddo.

Una delle regole di base infatti è evitare che prendano troppo freddo durante il cambio, quindi utilizzare uno scaldino per riscaldare la stanza dove verranno cambiati. La cosa migliore sarebbe mettere il fasciatoio direttamente in bagno in modo da poterli lavare senza fare troppi spostamenti, e senza rischiare colpi di freddo.

Il pannolino va cambiato quando diventa caldo al tatto, perché significa che è abbondante di pipì o di feci. Il momento più opportuno per verificare se il pannolino vada cambiato o meno sarebbe poco dopo la poppata, quando soprattutto i neonati hanno il riflesso gastro colico e quindi scariche evacuative. Conviene quindi aspettare la scarica dopo la poppata e poi procedere al cambio, per evitare di cambiarlo due volte consecutive.

Dopo la scarica infatti sarebbe opportuno cambiarlo subito per evitare irritazioni e infezioni genitali, specie se si tratta di una femminuccia. Ad ogni cambio il neonato andrebbe lavato con acqua corrente e anche sapone specifico se ha evacuato. L’utilizzo delle salviette umidificate dovrebbe essere riservato solamente a situazioni di emergenza quando ci si trova fuori casa.

Il modo corretto di lavare un neonato è ponendolo con il dorso sul nostro petto a destra, mantenendo entrambi i piedini sollevati con la mano destra e lavandolo con la mano sinistra. Il lavaggio deve essere condotto dai genitali all’ano e mani viceversa per evitare il trasporto di batteri presenti nelle feci ai genitali. Se ha fatto solo pipì sarà sufficiente l’acqua corrente senza sapone. Le pomate allo zinco non vanno utilizzate ad ogni cambio, ma solo quando la zona è irritata o arrossata.

Se il neonato sta dormendo è bene non disturbare il suo sonno e attendere il suo risveglio per il cambio, a meno che non abbia già delle forti irritazioni e sia sporco di feci da molto tempo.

Anche da ostetrica mi domando spesso come sia possibile che dentro le donne crescano bambini. Amo il fitness e mi occupo di corsi di ginnastica Prenatale e post-natale. Mi piace cantare, ballare, scrivere, recitare e cucinare, ma non so fare niente di tutto questo! :) Email: g.landy@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *