foto_legumi
Quando cominciare a far mangiare i legumi al bambino

I legumi sono fondamentali per l’alimentazione quotidiana, dato che sono ricchi di proprietà nutrizionali. Ma quando cominciare a farli mangiare ai nostri bambini? Possiamo introdurli subito nello svezzamento? E’ preferibile cominciare a far mangiare legumi a partire dall’ottavo mese di vita, tranne controindicazioni specifiche magari segnalate dal pediatra.

Ovviamente, l’introduzione dei legumi nella dieta del bambino deve avvenire in modo graduale, come del resto tutti gli altri cibi solidi. E’ preferibile iniziare ad unirli con il brodo di verdura e poi passare tutto insieme, cominciando magari con i fagioli, che contengono vitamina A, B, C ed E, ma anche sali minerali e oligominerali.

Col tempo si può passare alle lenticchie e successivamente ad altri legumi, quali piselli, ceci, fave. E’ consigliato togliere la buccia dei legumi in modo tale che siano più digeribili e non creino fastidi di pancia al bambino.

Dato che i legumi hanno le stesse proprietà nutritive della carne è preferibile non abbinare questi due cibi in un unico piatto (ad esempio spezzatino e piselli), in modo da non appesantire la digestione del bambino. E’ bene dunque abbinare i legumi a cereali, come riso, minestrina e semolino.

Ricordiamo che lo svezzamento è un introduzione graduale al cibo, ai nuovi sapori, che porteranno il piccolo a crescere: quindi è fondamentale che tutto avvenga piano, con calma e senza alcuna fretta.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *