foto_casa
Mutui: più semplice ottenerli, rate più basse…perché?

Buone ed utili notizie per tutte le famiglie, per tutte le mamme e i papà che vogliono comprare una casa, o prenderne una più grande, in modo da pensare così anche di ingrandire la famiglia e di dare un fratellino o una sorellina al loro primogenito/a.

Dopo la fase più acuta della crisi (iniziata anche per colpa dei mutui americani) ora che il peggio sta passando: i mutui, almeno in Italia, e in Europa, grazie anche alla Bce, ritornano ad essere un buon investimento.

E’ questo grazie anche al cosiddetto quantitative easing: cioè l’acquisto da parte di un grosso ente, come appunto la BCE di beni (in questo caso titoli di stato) con denaro creato “ex-novo”, in modo da mettere denaro liquido nuovo in circolo e con questo incrementare i consumi e gli investimenti, anche delle famiglie.

Questo è tra i fattori appunto, che hanno portato a un aumento nell’ultimo anno in generale degli acquisti di case tramite mutui. Proprio in questi giorni si sono sentite nei vari tg diverse notizie in merito, tra cui dati che parlano di +11% di mutui erogati a famiglie per l’acquisto di una casa. Nei primi 3 mesi del 2015 sono cresciuti del 50% rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente i mutui richieste ed erogati, dice l’ABI (l’Associazione bancaria italiana).

Come ci conferma anche l’ufficio stampa di mutui.it e immobiliare.it Andrea Polo, che conosciamo anche perché è un padre attento di due bambini, e ha anche lui un blog su Panorama.it (padre con figli, si chiama), e che ci conferma che sono già circa due anni che anche le rate dei mutui sono scese di valore, anche di 200/300 euro ogni mese: e anche questo incentiva le famiglie a prendersi sulle spalle la responsabilità di un tale investimento.

Insomma diversi fattori vogliono aiutare le famiglie italiane a guardare con ottimismo al futuro, anche nei riguardi di una casa e di un possibile acquisto di quest’ultima. Perché cambiare casa è un’avventura per i nostri figli, fatta di cambiamenti e abitudini diverse, come abbiamo raccontato tempo fa, ma è anche una fonte di preoccupazione e un’avventura che non deve diventare più grande di noi, per noi genitori.

E perché la crisi, deve diventare, come ci dicono tanti giornalisti e opinionisti, e anche psicologi e analisti, anche un’opportunità: non solo un limite! Anzi una delle maniere per superare la crisi è proprio quella di rischiare di più: per essere dopo, ancora più felici! Impossibile? Nothing is impossible…se ci si vuole bene! 😀

draghi_iniezioni foto_famigliacasa casa piccola trasloco-bambini-604x270
<
>

Ho iniziato a lavorare per le mamme nel 2007, per un programma televisivo e per vari portali, e le donne mamme italiane mi hanno adottato, anche se non sono ancora una mamma come loro, si sono sentite sempre capite e ascoltate da me (così mi dicevano quando facevo la redattrice tv) e questo mi ha riempito d'orgoglio, oltre che farmi imparare tante cose sulle donne in generale. Scrivere di mamme è una cosa che mi ha messo in contatto con il lato più delicato, ma anche forte della femmine mamme italiane. Email: e.citro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *