foto_mamme_20anni

7 buoni motivi per fare figli a 20 anni

Oggi si diventa madri dopo i 32 anni, anche se biologicamente sono i 20 anni il periodo migliore, ma questa età però coincide anche con gli studi universitari e con i primi lavori. Così una giovane ventenne guarda alla gravidanza con distanza, come un bell’evento della vita che dovrà accadere dopo una giusta realizzazione professionale. In questo articolo vogliamo quindi proporre 7 buoni motivi per far figli a 20 anni:

  1. Maggiore fertilità: a 20 anni le capacità riproduttive sono massime ed infatti le probabilità di restare incinte già ai primi tentativi sono molto alte e le possibilità di aborti spontanei sono minori, come anche le complicanze gestazionali.
  2. Migliore salute per il bambino: più la madre è giovane, più il figlio è sano, infatti con il passar degli anni gli ovociti diminuiscono di numero e peggiorano di qualità e ciò può generare alla probabilità di far sviluppare rischi come malattie genetiche e cromosomiche quali la sindrome di down.
  3. Si è fisicamente più agili: le energie per correre dietro ad un bimbo di 5 anni sono maggiori e quindi sarà meno faticoso per una ventenne stargli dietro, anzi per il figliolo sarà difficile non essere acciuffato dalla madre durante le marachelle.
  4. Nessuno crederà che siete madre e figlio: durante gli incontri con i professori, questi e gli altri genitori penseranno che siete solo la sorella maggiore.
  5. I vestiti: se si ha una figlia femmina indossare una sua maglietta da teenager non scandalizzerà la gente.
  6. Maggior dialogo: se si è madri giovani si comprende meglio il mondo delle nuove generazioni ed instaurare un legame con il figlio sarà più facile.
  7. I viaggi con il partner: quando il figlio adolescente vorrà uscire la sera o andare in vacanza con gli amici, la madre sarà ancora giovane e dunque ancora pronta a compiere fughe o cenette romantiche con il partner.

Se ci sono i giusti presupposti sentimentali o economici o anche solo se lo si desidera, diventare madri a 20 anni è un’esperienza che non deve intimorire. Anche se può sembrare una scelta impopolare fra le coetanee, per chi decidesse di sperimentare la maternità in questa età, deve ricordare che gli aspetti positivi sono davvero tanti e si potrà perciò godere appieno del proprio bambino.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *