foto_cornatti_colazione
6 segreti per un buon risveglio in famiglia, senza ansia o nervosismo

E’ capitato a tutti di vedere quelle immaginifiche pubblicità dei biscotti per la colazione: scene in cui famiglie composte da 4 figli e due genitori (giovanissimi) scendono insieme vestiti e lavati di tutto punto. Senza arrivare a questi livelli eccessivi, a chi non piacerebbe cominciare la giornata rilassato e senza stress?

Vediamo dunque 6 segreti per un buon risveglio in famiglia, senza ansia o nervosismo.

  1. Per svegliarsi bene… occorre aver dormito bene!
  2. Sembrerà banale ai più, ma quante volte ci alziamo dal letto con il mal di schiena o il dolore a qualche articolazione? Verificate le condizioni dei letti di tutta la famiglia, cambiate spesso le lenzuola e ricordate di cambiare aria in camera.

  3. Essere in sintonia.
  4. Se siete andati a letto dopo un litigio moglie-marito o genitori-figli, senza essere arrivati ad una soluzione condivisa, è probabile che il risveglio e la colazione siano densi di frizioni e nervosismo. La prossima volta, cercate di riappacificarvi prima di andare a dormire.

  5. Hai fatto quello che dovevi?
  6. A volte succede che la nottata passi insonne perché, nel nostro interiore, sappiamo di aver lasciato qualcosa di importante in sospeso. Per dormire bene e dunque svegliarsi senza ansia è importante, per quanto possibile, portare a compimento tutte le attività della giornata.

  7. Cercare di avere tempo.
  8. Chi è genitore di uno o più figli sa bene che la mattina i minuti sono sempre contatissimi, tra preparare se stessi e vestire i bambini. Evitate di puntare la sveglia proprio all’ultimo secondo: non saranno i 5 minuti di sonno in più a migliorare la giornata, ma il fatto di aver potuto sistemare la famiglia con calma e magari con un po’ di allegria. Provate ad alzarvi un quarto d’ora prima, in modo da essere già pronti quando andrete a chiamare i vostri figli!

  9. Non sottovalutare l’importanza della colazione a casa.
  10. Se preparerete la colazione come un vero e proprio pasto, con tanto di apparecchiatura, sedersi tutti quanti intorno alla tavola, magari anche solo per 5 minuti, sarà molto più naturale, piuttosto che mangiare qualcosa di fronte al forno a microonde, nell’attesa che il latte si scaldi. Può darsi che vediate i vostri figli (o il vostro compagno/compagna) solo in questo breve frangente, magari fino a domani mattina: cercate di rendere speciale questo momento così piacevole della quotidianità.

  11. Fare ordine negli impegni familiari.
  12. Districarsi nella scaletta degli appuntamenti del giorno può essere faticoso o addirittura essere fonte di nervosismo. Se vi sentite oppressi dalle responsabilità o dal fatto che perdete il filo degli impegni del resto della famiglia, potete provare a fare una tabella settimanale da appendere sul frigo: con colori diversi, segnerete gli appuntamenti ricorrenti (lavoro, sport, tempo prolungato a scuola…) e quelli straordinari. Ricordarsi tutto sarà meno complicato e non vi sentirete preda del multitasking dal momento in cui aprite gli occhi ancora a letto.

completo_lettino cuscini famiglia_colazione bambini_colazione
<
>

Toscana, 34 anni, giornalista da più di 10, sono mamma di Giovanna e Damiano. Su PassioneMamma.it trovate il diario settimanale della mia seconda gravidanza e tanti articoli che nascono dalla vita di tutti i giorni di una "bis-mamma". Email: a.fedeli@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *