dolore-pelvico
Dolore al pube in gravidanza: perchè?

Durante la gravidanza, tutto il corpo femminile si modifica: a partire dal corpo, cambiano ormoni, sapori, odori, stili di vita, ma sopratutto, l’ intero ramo che riguarda l’apparato genitale femminile. Non sanno tutti, che, oltre ad avere uno scombussolamento ormonale, si ha anche una modificazione nella parte del bacino che riguarda il pube.

Nella fase finale della gravidanza, il peso del bambino, lo porta ad abbassarsi, e a volte, ad appoggiarsi sulla parte del bacino anteriore, cosicché, le donne avvisano un fastidio, quasi paragonato a un dolore. Il corpo si prepara e fa spazio per il bambino a crescere; gli ormoni, come relaxina e progesterone, vengono rilasciati. Questo facilita la distribuzione del feto, aumentando la flessibilità del pube.

Nel dolore pelvico durante la gravidanza, si sente come il dolore che si prova il giorno prima delle mestruazioni. Si può anche irradiare ai glutei, bassa schiena, cosce e gambe. E’ un dolore fisiologico, nel quale non c’è da preoccuparsi; infatti compare sopratutto intorno a fine gravidanza, ma il peso del feto non è da sottovalutare. Ecco perché a volte anche i professionisti consigliano alla donna una dieta equilibrata. Durante il terzo trimestre, il dolore pelvico può aumentare perché la posizione del feto aumenta la pressione sul muscolo pelvico.

Per diminuire il disagio, ci sono alcuni metodi: utilizzare un cuscino sotto le ginocchia quando si dorme; evitare le scale quando possibile; muoversi lentamente e senza movimenti bruschi; fare esercizi, seguire una dieta.

Comunque sia, il dolore pelvico durante la gravidanza è solo un altro segno, ovvero di come il corpo si prepara per il parto e si prende il passo verso la creazione di nuovo mamma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *