foto_tisana_bambini

Bambini iperattivi: l’aiuto delle tisane

A volte per conciliare il sonno di piccoli pronti a giocare anche durante le ore notturne, viene consigliata la camomilla, così i genitori, speranzosi di poter riposare tranquillamente, riempiono il biberon di questa bevanda calmante e dissetante. Se però il figliolo si dimostra costantemente iperattivo e la mamma e il papà non riescono a tranquillizzarlo, dopo una giusta valutazione pediatrica, si può sostituire l’innocua camomilla con delle tisane alle erbe omeopatiche.

Le rilassanti bevande durante la gravidanza sono molto utili, ma alcune erbe sono proprio adatte a tranquillizzare i più piccoli come la valeriana, il finocchio, il tiglio e ovviamente la camomilla. Queste tisane, usate per i bambini vivaci, necessitano di una valida accortezza da parte dei genitori per evitare che i fiori delle piante utilizzate possano avere effetti marcati sullo stomaco e sullo stesso organismo dei piccoli.

Nelle tisane si usano sia le parti tenere che quelle più dure della pianta, che poi vengono immerse nell’acqua bollente e lasciate in infusione per non più di cinque minuti. Molto utile per i neonati che soffrono di coliche, e che piangono ossessivamente facendo credere ai genitori che il piccolo voglia restare sveglio mentre ha problemi di accumulo d’aria, è la tisana al finocchio.

Le tisane , quindi, oltre a conciliare il sonno e a “sedare” i vivaci temperamenti di alcuni bambini, riescono anche ad attutire dolori addominali. Ma a prescindere dall’iperattività che può avere vostro figlio, queste bevande, che riescono il più delle volte ad agire in modo benefico, dovrebbero esser bevute anche per facilitare l’evacuazione mattutina del piccolo, per dissetare e reintegrare l’organismo in caso di malessere. Va ricordato che la vivacità è comunque innata in ogni bambino e per rasserenare il loro temperamento c’è sempre bisogno di un consulto pediatrico appropriato prima di passare ad un uso, pure se innocuo, di queste bevande omeopatiche miracolose.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *