foto_ bimbo denti
Spuntano i primi dentini: rimedi contro il fastidio

Probabilmente è la prima, vera percezione di fastidio (più che di dolore) che avvertono i nostri bambini: quando arrivano i primi dentini tra i 5 e i 10 mesi di vita, un processo fisiologico che quasi mai passa indenne e che di solito può dirsi completato entro i primi due anni di vita. Mamme e papà come possono alleviare il malessere del bebè? Vediamo insieme i rimedi più comuni.

I primi a comparire sono gli incisivi (prima inferiori e poi quelli dell’arcata superiore), solitamente preannunciati da una serie di sintomi ben precisi e, dunque, facilmente individuabili dagli adulti. Per esempio l’abbondante salivazione da parte del bambino e gengive rosse e gonfie, quasi se dovessero esplodere da un momento all’altro. Non manca un po’ di febbre e uno stato di comprensibile malessere da parte del piccolino, nervoso e irascibile. Diarrea dall’odore acido (il sederino è facilmente arrossabile), difficoltà a dormire e inappetenza sono altri segnali che stanno per arrivare i dentini.

Che fare? In questo caso possono esserci d’aiuto i prodotti omeopatici, naturali al 100% e senza controindicazioni. Creme, supposte, gocce monodose, sono utili per alleviare sia il fastidio che il dolore. A ogni modo è sempre bene un consulto medico.

Un altro rimedio sono i giocattoli pensati e realizzati con materiali anallergici proprio per questi particolari momenti. Contengono liquido refrigerante, per questo motivo vanno conservati nel frigorifero, che a contatto con le gengive del bebè dà sollievo. Mentre li ‘mangiucchia’, in realtà il bambino si massaggia la bocca dolorante trovando un piacevole refrigerio. Possiamo sostituirli con massaggi effettuati con garze sterili imbevute di acqua fresca.

Rientra sempre tra i rimedi naturali il miele di acacia, massaggiato direttamente sulle gengive gonfie oppure sul ciuccio. Ovviamente senza esagerare con le dosi: non vorremo mica rovinare subito con la carie i dentini nuovi di zecca! Addirittura dai Paesi del nord Europa arriva il bracciale di ambra, un monile realizzato in perline di ambra levigate che sarebbero in grado di interrompere il flusso dei campi elettromagnetici, tranquillizzando il bambino.

In presenza di febbre il pediatra sarà consigliare il giusto antipiretico utile anche contro il dolore.

Giornalista per caso e mamma per scelta, da oltre dieci anni mi diletto con la scrittura collaborando con quotidiani della provincia di Latina, emittenti tv e siti web. Poi, nel 2012, lo 'scoop' della mia vita, mio figlio Francesco, oramai la mia principale fonte d'ispirazione. Email: r.recchia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *