foto_meditazione

Meditazione in gravidanza: benefici per mamma e bambino

La meditazione in gravidanza è un metodo che aiuta la futura mamma a concentrarsi su di sé, diminuendo lo stress e aumentando il proprio equilibrio emotivo. I benefici per mamma e bambino sono tanti e gli esercizi si possono imparare, frequentando un corso con una persona esperta che la guiderà nella pratica da svolgere anche a casa.

Perché è importante la meditazione in gravidanza? La gravidanza è un momento particolare nella vita di una donna, nel quale le emozioni sono tanto importanti quanto la cura del proprio corpo. Avere una mente serena e rilassata è una condizione essenziale per una corretta crescita del bambino. Ecco perché la meditazione in gravidanza è molto importante per la salute di entrambi.

Partecipando ad un ciclo di incontri c’è la possibilità di incontrare altre donne in gravidanza con cui condividere gli stati d’animo e le esperienze. Sarà un percorso, nel quale saranno insegnate le posizioni e le tecniche per controllare il respiro. Durante la meditazione le mamme potranno riuscire a visualizzare il nascituro ed entrare in armonia con i suoi movimenti.

Tutto ciò a patto di non farsi distrarre da altri pensieri. Il benessere psicofisico può non essere immediato, l’importante è non scoraggiarsi. In gravidanza è normale avere preoccupazioni, ansie e paure. Difficile è metterle da parte, ma la meditazione aiuta molto in questo. Riduce la presenza di ormoni dannosi nel corpo, come l’adrenalina, cortisolo e acido lattico. La pressione sanguigna si regolarizza, rallenta il battito cardiaco e riduce l’insonnia. Necessario è, prima di iscriversi al corso di meditazione, assicurarsi tramite il ginecologo di avere una gravidanza stabile.

Manuela Mariani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *