foto_coppia_attesa
Tutto quello che non serve acquistare per la nascita del bambino

Quando ci prepariamo all’arrivo di un bebè prepariamo uno spazio mentale e fisico nel quale accoglierlo e acquistiamo una serie di oggetti più o meno utili per prenderci cura di lui. Vediamo insieme cosa si può evitare di acquistare perchè superfluo e poco utilizzato.

Cominciamo dai capi di abbigliamento per la futura mamma. Prediligiamo capi comodi e non costosi. Il loro utilizzo è solo di qualche mesetto per cui evitiamo di acquistare un intero guardaroba premaman, ma sfoggiamo giusto qualche chicca che racchiuda la nostra gioia di diventare mamma.

Il trio modulare può rappresentare una spesa esagerata da sostenere se si prende in considerazione che molto spesso si utilizzano solo navetta e passeggino e quasi mai l’ovetto. Quest’ultimo fa assumere al neonato una posizione da seduto che nei primissimi mesi non può permettersi di assumere e quando conquista questa capacità, di solito, è troppo grande per stare nell’ovetto.

Inoltre, con l’acquisto del trio, la struttura pesante rende scomodo anche il passeggino che verrà utilizzato più a lungo e che è importante che sia comodo e leggero da trasportare. Si potrebbe procedere quindi all’acquisto della navetta singola e in un secondo momento di un buon passeggino oppure se si acquista un sistema modulare ricordiamoci di sfruttare l’ovetto come seggiolino d’auto fisso per tutto il primo anno di vita per ammortizzare la spesa.

Evitiamo l’acquisto di abitini firmati e troppo costosi. I piccoli crescono in fretta e il loro utilizzo è davvero limitatissimo! Anche il neonato ha bisogno di essere a suo agio in abiti morbidi e comodi. Anche le scarpette sono un acquisto alquanto inutile visto lo scarso utilizzo e a volte l’impossibilità di indossarle se il piccolo inarca il piedino.

Una spesa altrettanto da evitare è l’acquisto della bilancia. In effetti la doppia pesata carica troppo d’ansia la neo-mamma ed è pertanto sconsigliato l’utilizzo di questo strumento. Inoltre il neonato si muove troppo anche durante la constatazione del peso e può sfalsarne la stima. Meglio limitarsi ai controlli fatti dal pediatra, se il piccolo mangia troppo poco ve lo farà capire continuando a strillare e il vostro istinto di mamma farà il resto.

Preferiamo alle belle cullette in vimini e ricamate che utilizzeremmo solo per pochi mesi un lettino con le sponde regolabili: si trovano dei meravigliosi riduttori per i primi tempi per evitare che il piccolo si senta troppo poco contenuto.

Ed infine all’acquisto della cameretta completa con un piccolo armadietto e il mobile fasciatoio coordinato che poi saranno dei pezzi unici e difficili da abbinare al resto della stanza preferiamo l’acquisto della camera da bambino: con un armadio spazioso, il letto grande e la scrivania… Cominciamo subito a pensare in grande!

foto_lista_robe foto_lista_neonato foto_lista_camera foto_lista_bimbo
<
>

Da una quindicina d'anni animatrice, da una decina scarsa psicologa, da cinque educatrice in un nido, da un paio anche psicoterapeuta...ma soprattutto da qualche mese mamma! Non vi é occupazione più full time ed impegnativa di quest'ultima. un dono immenso, un amore senza limiti ma anche un ruolo pieno di responsabilità da svolgere con dedizione e pazienza infinita. Email: g.odorino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *