Gravidanza, il bambino sente dentro la pancia?

E’ una delle domande che tutte le donne in gravidanza si pongono: il piccolo, dalla pancia, sente quello che accade nel mondo esterno? La risposta è sì! A spiegarcelo è la psicologa e psicoterapeuta Ilaria Alessandro che afferma quello che in fondo ogni donna già sa, ovvero che quel legame forte con il piccolo, che durerà poi tutta la vita, si instaura molto tempo prima del momento della nascita.

In realtà, c’è un momento preciso in cui il feto comincia a sentire dentro la pancia, ovvero nel secondo trimestre di gravidanza. E’ proprio in questo periodo della dolce attesa che il piccolo diventa attivo e sensibile agli stimoli al di fuori della pancia. Cosa significa tutto ciò?

Il bambino è soggetto a ogni più piccolo cambiamento della madre, come ad esempio gli sbalzi di umore, il tono di voce diverso. Questi sono tutti stimoli che il futuro nascituro riceva e rielabora. Scientificamente parlando questo tipo di rapporto si chiama bonding, che non è nient’altro che una comunicazione prenatale tra il bambino e la mamma.

Inoltre, questi scambi con il mondo esterno, che il bambino comincia ad avere da dentro la pancia, non sono altro che delle premesse per il legame tra mamma e figlio al momento della nascita.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *