bimbo allattato con biberon
Come pulire correttamente il biberon

Pulizia biberon: come farla correttamente

Come deve essere lavato il biberon per garantire al bambino il massimo dell’igiene? A parte la sterilizzazione, altre tipologie di lavaggio si possono considerare sicure evitando che germi e batteri possano proliferarsi. Vediamo quali modalità sono le più pratiche e le più efficaci.

Il biberon è composto di due parti fondamentali che sono la bottiglia e la tettarella. Trascurare la pulizia e l’igiene dell’una o dell’altra componente potrebbe mettere a rischio la salute del bebè.

Il sistema immunitario del bambino che viene alimentato artificialmente è ancora troppo debole per rispondere prontamente ad un qualche attacco. Dunque è per queste ragioni che il biberon necessita di una pulizia adeguata ad ogni poppata.

Come pulire il biberon

Il primo passo da compiere è quello di sciacquare il biberon con acqua calda corrente non appena finito di alimentare il bambino. Ad ogni poppata è d’obbligo eliminare il latte restante. Per farlo è possibile munirsi di prodotti adeguati alla pulizia.

Uno spazzolino lungo e con le setole sarà in grado di raggiungere le parti più profonde della bottiglia. Pure la tettarella va esaminata con cura affinché residui di latte. Il latte vaccino potrebbe accumularsi in zone non visibili e portare alla formazione di germi.

Successivamente bisogna riempire una bacinella o il lavabo della cucina (puliti alla perfezione, utilizzando possibilmente del bicarbonato che ha sia un’azione abrasiva che disinfettante) con un volume di acqua calda che sommerga le parti singole del biberon.

Infine aggiungere del detersivo per piatti. Una volta detersi e sciacquati con cura lasciare che le componenti si asciughino in un posto ben arieggiato.

foto_biberon_neonata

Altra modalità per lavare il biberon

Un’altra modalità per lavare il biberon in assoluta tranquillità è metterlo, sempre dopo averlo sciacquato, all’interno della lavastoviglie. Avvalersi di questo elettrodomestico è possibile solo se non vi siano controindicazioni specificate sulla confezione del biberon.

Posizionare il biberon sul ripiano in alto della lavastoviglie capovolgendolo all’ingiù. Vi sono anche dei supporti specifici in commercio adatti proprio a collocare le tettarelle e le bottiglie nella maniera giusta affinché non si rovinino o vengano spostati durante il lavaggio in lavastoviglie.

Una volta terminato il ciclo di lavaggio sciacquare il biberon nuovamente per eliminare possibili residui di sapone e posizionarlo in un luogo in cui si asciughi velocemente. Evitare di chiudere il biberon se non ancora completamente asciutto. Questo eviterà la formazione di muffe.


Leggi anche: Come va sterilizzato il biberon


Il biberon non deve avere odori, così come anche anche la tettarella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *