foto_vaccinazione

Vaccini guasti: la denuncia del Codacons e la querela del Ministero

Il tema vaccini è particolarmente caldo in questi ultimi anni. Sono molte le opinioni su questo argomento così delicato. Come in tutte le cose, c’è chi può essere d’accordo e chi invece non lo è. La scienza però parla chiaro: i vaccini non hanno controindicazioni che vadano oltre qualche leggera febbre o uno sfogo sulla pelle. Non è di questo parere il Codacons che per l’ennesima volta ha lanciato l’allarme sulla presunta pericolosità dei vaccini. Questa volta il Ministero della Salute ha deciso di non far passare la questione e di denunciare l’associazione che difende i consumatori.

Il Ministero della Salute ha deciso di non rimanere a guardare e di denunciare il Codacons presso la Procura della Repubblica di Roma. La denuncia è per procurato allarme: il Codacons già da tempo parla della pericolosità dei vaccini.

La denuncia del Codacons e la contro-denuncia del Ministero

Lunedì mattina il Codacons aveva denunciato, presso la Procura della Repubblica di Catania, alcuni casi di decessi di bambini. Secondo il Codacons i 13 casi di decessi di bambini sarebbero avvenuti a causa dei vaccini. L’esposto-denuncia del Codacons riporta proprio l’accusa di “omicidio colposo, commercio e somministrazione di medicinali guasti” come causa della morte dei 13 bambini.

L’Aifa, l’Agenzia del Farmaco, si è subito mossa per controllare il contenuto della denuncia. Innanzitutto i casi denunciati dal Codacons non sono avvenuti in Italia, ma nel mondo. Secondo l’Aifa non c’è alcuna correlazione tra le segnalazioni e i vaccini.

Il Ministero della Salute ha deciso di fare una contro-denuncia ai danni del Codacons. Dopo molte segnalazioni dell’associazione dei consumatori contro i vaccini, il Ministero ha deciso di agire per vie legali. L’accusa è di procurato allarme. Il Ministero della Salute all’Ansa ha lasciato importanti dichiarazioni: “Le affermazioni del Codacons risultano destituite di ogni fondamento e volutamente dirette a creare panico tra la popolazione”.

I vaccini sarebbero contaminati

Secondo il Codacons i vaccini distribuiti dal Sistema Sanitario Nazionale sono contaminati da micro e nanoparticelle. Nella denuncia è spiegato che, secondo il Codacons, il numero di decessi e di reazioni avverse potrebbero essere causati proprio da queste contaminazioni. Dopo la denuncia del Ministero della Salute, è arrivata una sorta di smentita da parte del Codacons.

Il Codacons ha pubblicato una nota nella quale ha scritto: “Per quanto riguarda i decessi sospetti di bambini degli ultimi mesi, non abbiamo mai affermato che tali morti siano sicuramente da attribuire alle vaccinazioni. In assenza di prove certe, mai ci sogneremmo di fare simili dichiarazioni. Ci siamo limitati a segnalare alla magistratura i casi di morti sospette degli ultimi mesi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *