foto_bobby_carter

Neonato scambiato per bimba durante le ecografie per via dei capelli

Scambiato per bimba e soprannominato Wolverine. Il motivo? I capelli

É stato scambiato per una dolce femminuccia e soprannominato Wolverine. Il motivo? I suoi bizzarri e curiosi capelli. Un bambino di cinque mesi è nato con una capigliatura così folta da aggiudicarsi il simpatico nomignolo ed è stato addirittura confuso con una bimba durante ecografie della gravidanza di sua madre.

La storia

Gli infermieri pensavano che Rachel e Gareth Carter fossero in attesa di una bambina a causa della quantità di capelli che la loro scansione fotografica della ventesima settimana rivelava. La mamma del bambino ha aspettato fino alla nascita per scoprire il sesso del nascituro, e quando si è rivelato un maschietto i medici, meravigliati, hanno chiamato i colleghi per assistere alla buffa situazione creatasi.

Lo stupore

Ora Bobby continua a destare curiosità nei passanti, chiunque si ferma per strada per cercare di strappargli una fotografia. Rachel, 30 anni, ha confessato divertita al Mirror che spesso il figlio viene paragonato al personaggio di X-Men Wolverine ma anche al comico Ken Dodd. Gli sconosciuti, a volte, lo scambiano addirittura per una bambina.

foto_bobby

Mamma Rachel lava quotidianamente i capelli a Bobby e li asciuga con cura per cercare di domare la sua criniera turbolenta. Da quando è nato, pare che il bimbo abbia perso solo una ciocca di capelli al giorno. La donna, di Lydiate, nel Merseyside, ha dichiarato: “Il mio figlio più grande, Frankie, è nato con molti capelli ma non tanti quanto Bobby“.

“Sembrava una celebrità”

La donna ha continuato il racconto, ricordando di quando Bobby è stato dato alla luce. “Quando è nato, era come una celebrità“, ha detto, confessando che i dottori chiamavano le persone vicine invitandole a guardare il piccolo, tutti in reparto volevano tenerlo in braccio e toccargli i capelli.

Il profilo social

Rachel ed il marito Gareth di 29 anni, hanno addirittura creato una pagina Instagram per il loro figlio in modo che tutto il mondo possa vedere la sua splendida chioma. La sua mamma orgogliosa ha detto di aver scelto di aprirgli un profilo social per documentare la sua crescita.

Ora Bobby è meno timido

La donna ha poi ammesso come sia delle volte costretta a tenere nascosto il piccolo Bobby all’interno della sua carrozzina quando va a fare la spesa, per evitare di creare troppo scalpore. Questa attenzione mediatica, ha però contribuito a far uscire dal guscio il piccolo, sempre meno timido e più avvezzo ad instaurare rapporti con chi lo circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *