foto_dieta_gravidanza
Calorie in gravidanza: come monitorare l’aumento di peso

Calorie in gravidanza

Diventare mamma suscita una serie di emozioni positive, ma anche molte preoccupazioni. Da un lato si teme di non essere all’altezza del nuovo ruolo, dall’altro il timore è anche il cambiamento fisico. Si ha paura di ingrassare troppo, di non riuscire a tornare in forma e si cerca di capire con apprensione quante calorie assumere al giorno. La questione fondamentale da considerare, però, non sono le calorie, ma il tipo di nutrizione da seguire, puntando a cibi di qualità, che fanno bene sia alla mamma che al bambino.

Dieta in gravidanza

La dieta in gravidanza viene di solito suggerita dal ginecologo o può essere messa in pratica seguendo le indicazioni di un nutrizionista. Non deve essere limitativa, non bisogna fare la fame, ma nemmeno esagerare e mangiare per due. Una dieta perfetta è quella completa in cui si prevede la giusta quantità di cereali, di carne, di pesce, che non vada ad appesantire un corpo già in trasformazione, ma che dia le giuste energie per affrontare il cambiamento.

Dieta inizio gravidanza

Per non ingrassare in gravidanza all’inizio della gestazione si può tranquillamente continuare a mangiare normalmente. Molto probabilmente, in questo periodo, molte donne perdono addirittura peso a causa di nausee e vomito, che generano disturbi allo stomaco, per cui diventa difficile mangiare normalmente. Nei momenti buoni si può gustare qualche alimento più secco, basta non esagerare con le quantità di crackers o fette biscottate.

Invece, le gallette di riso fanno ingrassare se mangiate in grandi quantità, anche se contengono poche calorie, lasciano una sensazione di fame, che non sazia l’appetito. Inoltre, hanno un indice glicemico molto alto e non vanno bene in una dieta ipocalorica, soprattutto se si vuole mantenere il proprio peso nel primo trimestre.

Dimagrire in gravidanza

Quando si aspetta un bambino, anche se non si è in perfetta forma o si vuole mantenere stabile il proprio peso corporeo, si può dimagrire in gravidanza. L’elemento principale da togliere sono i dolci, una dieta senza zuccheri o almeno che ne limita la quantità aiuta anche a prevenire malattie come la gestosi o l’ipertensione.

In un menu settimanale non si deve saltare la colazione, non deve mancare la pasta in dosi giuste, tipo 70/80 grammi a pranzo, mentre la cena deve essere più leggera, perchè già è complicato addormentarsi tra stress, insonnia, la pancia che diventa sempre più grande e il bimbo che si muove, almeno evitiamo lunghe digestioni. Per capire come non ingrassare in gravidanza basta seguire un’alimentazione equilibrata, con 5 pasti al giorno, ricca di frutta, verdura che aiuti a nutrirsi per nutrire.

calorie in gravidanza

Quante calorie al giorno

Il fabbisogno calorico di una donna in gravidanza è di circa 200 kcal in più del normale, quindi nella sua dieta giorno per giorno deve considerare che può assumere circa 2000 calorie. Questo tipo di indicazione è generale, sarà il ginecologo a stabilire la giusta quantità di alimenti e le proporzioni in base all’organismo della paziente, alle sue necessità. L’importante è non superare mai le 2400 calorie e non scendere mai al di sotto delle 1400.

Dieta senza pane e pasta

Un esempio di dieta non deve eliminare del tutto i carboidrati perchè sono necessari come fonte di energia. Si possono selezionare quelli a basso indice glicemico, quelli integrali, mentre tra i cibi da evitare in gravidanza ci sono gli alimenti fritti, il pesce e la carne cruda, i frutti di mare, gli alcoolici. Di solito una donna mette su tra i 10 e i 12 Kg in dolce attesa e per mantenere questa tendenza farsi seguire da un nutrizionista può aiutare ad affrontare al meglio questo grande cambiamento fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *