nomi bimba

Nomi strani femminili: i più belli e particolari

Nomi strani femminili

Fiocco rosa, bimba in arrivo. È arrivato il momento di scegliere il nome e deve essere quello giusto. Qui troverete una raccolta di nomi originali femminili, un pò particolari e potremmo aggiungere “strani”. Particolari e poco conosciuti per non essere banali e scontati. Curiosi di sapere quali sono? Non vi resta che leggere!

Nomi femminili

Scegliere il nome ad una bambina è più complesso di quello che può sembrare. Ne esistono veramente tanti, c’è realmente l’imbarazzo della scelta.

Nel dubbio cosa fare? Un’idea potrebbe essere quella di selezionare nomi particolari femminili e sceglierne uno.

fiocco nascita

Nomi che colpiscono e che difficilmente si dimenticano perché risultano poco conosciuti.

Isotta, ad esempio, è un nome femminile poco diffuso. È di origine germanica, ma le fonti non sono certe.

Probabilmente deriva dal celtico Essylt che significa “protegge con il ferro”. Isotta ricorda la protagonista del celebre racconto medioevale “Tristano ed Isotta”.

Il nome però non è ricondotto a nessuna Santa per cui l’onomastico viene festeggiato il giorno di Ognissanti, il primo novembre.

Alma e Berenice, invece, possono sembrare nomi strani ma hanno un significato ben preciso.

Alma, infatti, deriva dal latino almus cioè “che dà vita, che nutre”. L’espressione “alma mater” è solitamente ricondotta alla figura della Madonna perché significa appunto “madre nutrice”. In spagnolo poi alma indica l’anima, così come nell’italiano aulico.

Insomma è un nome dall’ampio significato, anche questo festeggiato però il primo novembre.

E Berenice?
Il nome deriva dal greco Pherenike, composto da phero che significa “porta” (dal verbo portare) e da nike cioè “vittoria”. La traduzione è quindi “colei che porta la vittoria”. Ha anche un significato religioso perché ricorda Santa Berenice, vergine martire in Siria sotto l’imperatore Diocleziano. Per questo motivo il nome viene festeggiato il 4 ottobre.

neonata nome

Nomi femminili italiani

Abbiamo dunque riportato un paio di nomi per bambina poco diffusi. Ma ne esistono tanti altri ed alcuni di questi sono proprio italiani.

Ad esempio Celeste. Si tratta di un nome che può riferirsi al colore oppure significare “celestiale”. Infatti, in latino caelum significa “cielo”. Si tratta di un nome che nell’antica Roma era molto diffuso, anche nella variante maschile (Celestino V è stato Papa). Inoltre, in ricordo di San Celeste il nome viene festeggiato il 14 ottobre.

Rientrando sempre nel tema “colori”, anche Azzurra viene spesso utilizzato come nome femminile. Così come Rosa e Bianca. Mentre Rosa festeggia il 23 agosto, l’onomastico di Bianca è il 14 gennaio.

Invece in ricordo di Beata Bianca, principessa francese, l’onomastico è il 26 aprile.

Nomi femminili particolari

Particolare è scegliere per una bambina il nome di un fiore o di una pianta.

Viola, ad esempio è diffusissimo negli ultimi anni e ha contato nel 2014 addirittura quasi 2600 bambine. Non tutti i nomi dei fiori, però vengono utilizzati. Infatti, è raro trovare bambine con il nome Mirta o Mimosa. Più utilizzato invece Iris e Margherita.

Soffermiamoci, invece, sul significato di Altea. Il nome fa riferimento all’Althaea, ovvero ad una piante dalle numerose proprietà benefiche e curative. Pare appunto che sia utile in caso di disturbi alle vie respiratorie e che abbia anche proprietà emollienti, lenitive e protettive. In greco altheia significa proprio cura ed indica “colei che guarisce”. Da alcuni dati Istat pare che negli ultimi anni si contino in Italia circa 30 bambine con questo nome, anche con la variante che presenta la lettera H, quindi Althea.

Anche Camelia e Dalia sono, anche se poco diffusi, nomi di donna da poter scegliere. Camelia festeggia l’onomastico il 3 marzo mentre Dalia il primo novembre.

Nomi femminili inglesi

Molti genitori sono attratti dai nomi stranieri, soprattutto quelli inglesi. Magari ispirati da Star del cinema ma non solo. Spesso sono semplicemente adorati per la loro dolce pronuncia.

Questi nomi solitamente utilizzano lettere particolari come la “Y” o la “J”. Basti pensare al nome Emily, Dorothy, Judy, Kelly o Ketty.

Se ricerchiamo un nome che inizi con la lettera S, molto diffuso è l’inglese Isabel. Amato anche nelle varianti con la doppia “LL” o con il diminutivo Isa.

Scelto dagli italiani, anche se in piccola percentuale, anche il nome Grace.

nome

Adorato anche il nome reale della piccola Charlotte, figlia nata dal matrimonio tra il principe William e la moglie Kate Middleton.

Nomi da femmina

Cosa ne pensate di Sveva o Nina? Sono nomi da femmina corti e poco utilizzati. Bellissimo poi Dafne. In greco daphne significa “alloro”. Si tratta, dunque di un altro nome che ricorda quello di una pianta.

Però è anche un nome mitologico. Dafne, infatti, era l’amore non corrisposto di Apollo che Zeus alla fine trasformò in albero. Le femminucce che portano questo nome festeggiano solitamente l’onomastico il 19 ottobre.

Nomi femminili rari

Rientrano tra i nomi femminili rari proprio quelli che provengono dalla mitologia greca. Abbiamo già citato Dafne ma ne esistono molti altri, come ad esempio Penelope. Si narra nell’Odissea che la donna, moglie di Ulisse, tesseva una tela durante il giorno e la disfaceva durante la notte, attendendo il ritorno del marito. Per questo motivo Penelope simboleggia la pazienza e la fedeltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *