perdite gialle

Si può essere incinta e avere il ciclo

Si può essere incinta e avere il ciclo?

Capita abbastanza spesso che una donna in gravidanza possa rilevare la presenza di una perdita ematica simile ad un flusso mestruale. Ecco perché non è raro che ci si chieda se le mestruazioni possano o meno verificarsi nel corso di una gestazione.

Mestruazioni

Le mestruazioni hanno il fine di eliminare insieme ad una perdita ematica e del tessuto endometriale degenerato un ovocita non fecondato. Tutto ciò che avviene prima prepara l’organismo della donna ad ovulare e ad essere propenso ad accogliere una eventuale gravidanza.

Incinta con il ciclo

Per questo motivo si può comprendere come sia impossibile la coesistenza di ciclo e gravidanza. In quanto, dal momento che avviene la fecondazione dell’ovocita a livello dell’ampolla tubarica, l’organismo adotta un meccanismo di conservazione anzichè di eliminazione dell’ovocita. Infatti ci sono vairazioni soprattutto a livello ormonale, atte a preprare l’endometrio all’accoglienza della blastocisti proveniente dalla tuba.

False mestruazioni

Chi non è a conoscenza del meccanismo presente alla base di una mestruazione potrebbe facilmente confondere la manifestazione dell’impianto embrionale con la perdita ematica determinata dalla mestruazione. Assodato che non si può essere incinta con il ciclo, come bisogna fare per distinguere le due cose?

si può essere incinta e avere il ciclo

Dolori mestruali in gravidanza

Alle volte non si dà molto peso ai ritardi mestruali, ad esempio se si hanno abitualmente cicli irregolari. In questi casi sarà difficile pensare di essere incinta, soprattutto se è il caso di una gravidanza senza nausea. Il crampetto al basso ventre dovuto all’impianto embrionale a livello endometriale verrebbe confuso con i primi dolori mestruali.

Ciclo in gravidanza

A questi piccoli dolorini, che non sempre vengono percepiti, segue una leggera perdita ematica. Come accade nella prima perdita della mestruazione, si evidenzia una perdita di sangue scuro molto scarsa. Tipica dell’impianto embrionale ma tipica anche delle prime avvisaglie di una mestruazione (e per questo si pensa a un ciclo in gravidanza!).

Mestruzioni in gravidanza

In mancanza di sintomi del ciclo e di primi sintomi tipici di una gravidanza è possibile confondersi. Basta soltanto accertarsi per mezzo di un test di gravidanza ed in caso di positività confermare il risultato ecograficamente.

mestruazioni

Dolori mestruali inizio gravidanza

Il crampo al basso ventre a inizio gravidanza assimilabile al ciclo mestruale è dovuto all’impianto della brastocisti. In tale circostanza la superficie endometriale, sotto l’effetto del progesterone, è adatta ad accogliere la blastocisti. La superficie della stessa facilita la corrosione dei tessuti di superficie endometriale al fine di inserirsi nello spessore della mucosa e facilitare la stabilità dell’attecchimento.

Gravidanza con ciclo

La successiva perdita ematica, una volta verificatosi l’impianto, è sempre legata a questo avvenimento. La rottura di qualche capillare presente sulla superficie endometriale nella zona di annidamento provoca una leggera perdita. Essendo di scarsa entità, essa raggiunge lentamente il canale vaginale, il sangue si ossida e viene definito per questo motivo “sangue vecchio”. Si manifesta mediante la comparsa di una piccola macchia rosso scuro o marroncina sullo slip.

Ciclo scarso

Nel caso delle mestruazioni, capita spesso che le perdite (che generalmente durano 5 giorni) inizino con una quantità scarsa aumentando lentamente. Le prime perdite di scarsa entità sono assimilabili a quelle tipiche da impianto.

Ciclo mestruale scarso

Un normale ciclo mestruale, come detto poco fa, inizia con una quantità scarsa manifestandosi sotto forma di macchie scure. Poi lentamente aumenta di entità, diventando un vero e proprio flusso. Se questo non accade può esserci un’anomalia a livello ginecologico o semplicemente non si trattava di una mestruazione.

Falso ciclo

In ogni caso in cui si sospetta che ci sia qualocosa di strano nella mestruazione o ci sia un ritardo sospetto è necessario ricorrere a controlli specifici. Diagnosticare ecograficamente l’eventuale gravidanza è il modo più sicuro per accertarsi della presenza della stessa, della vitalità dell’embrione e della localizzazione corretta della camera gestazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *