foto_mamme_single

Mamme single agevolazioni: come ottenere 80 euro al mese

Mamme single agevolazoni

Il nostro sistema legislativo prevede varie agevolazioni nei confronti delle neo famglie. Esisono differenti tipologie di bonus che dipendono dal reddito oppure no, di chi li richiede. Ad esempio esiste il bonus bebè, il bonus per l’asilo nido, il bonus mamma domani. Sono previsti anche bonus per le famiglie numerose. Ma esistono aiuti economici a favore dei genitori single?

Mamme single

Ad esempio, una mamma single con figli, ha diritto ad un bonus genitori? Ci sono diverse agevolazioni economiche per queste mamme. Intanto bisogna specificare che per tutte le mamme dei bimbi nati fra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2017 e anche per tutto il 2018 hanno diritto ad un bonus. La questione economica dal momento della separazione coniugale è spesso un dramma, alimenti non pagati, o troppo bassi per sostenere le spese routinarie.

mamme single agevolazioni

Ragazza madre

Tutte le neo mamme o le famiglie adottive con Isee sotto i 25.000 euro hanno diritto ad un bonus il cui importo dell’assegno è pari a 80 euro al mese. Ovvero 960 euro all’anno per ciascun figlio nato tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2017, e viene erogato per massimo 3 anni.

Per le famiglie a basso reddito fino a 7.000 euro (agevolazioni con isee basso), l’assegno raddoppia da 80 a 160 euro mensili. L’assegno di maternità è riconosciuto dal comune ed erogato dall’inps nel momento in cui sussistono le condizioni patrimoniali ed economiche necessarie ad esserve beneficiari.

L’assegno spetta anche per il primo figlio e non solo a partire dal 3° come si crede spesso erroneamente. Se si è in possesso dei requisiti necessari è possibile presentare la domanda, compilando il modulo inps per l’assegno di natalità – bonus bebè.


Leggi anche: Genitori separati, come ottenere la Carta Acquisti


Bisogna poi presentare la richiesta online, servendosi del sito internet www.inps.it (prima però bisogna registrarsi per ottenere il pin personale), oppure chiamando il numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o il numero 06 164 164 (numero per i cellulari), oppure attraverso i patronati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *