foto_funghi

Funghi secchi in gravidanza: i rischi da conoscere

Funghi secchi in gravidanza

In gravidanza l’attenzione non è mai troppa, soprattutto con l’alimentazione. Alcuni cibi potrebbero nuocere alla salute della mamma e soprattutto del feto. Bisogna quindi essere sicuri di ciò che si mangia durante questo periodo. I funghi sono uno degli alimenti più delicati perché se velenosi possono portare a conseguenze davvero molto gravi. A chi in gravidanza non è venuta voglia di un buon risotto con i funghi? Bisogna fare però chiarezza sul loro utilizzo in gravidanza. I funghi fanno male in gravidanza? Mangiare funghi in gravidanza è possibile, a patto che si sia sicuri della loro provenienza e commestibilità. In gravidanza si possono mangiare i funghi secchi?

Funghi in gravidanza

Mangiare funghi in gravidanza si può se si è certi che sono commestibili e di provenienza sicura. Ad esempio i funghi porcini in gravidanza possono essere mangiati senza problemi. Si può optare anche per i funghi secchi o funghi surgelati in gravidanza, che sono certamente più controllati di quelli freschi.

I funghi devono essere commestibili perché i funghi velenosi possono portare persino alla morte. L’avvelenamento da funghi causa sintomi come vomito, diarrea, forti dolori di stomaco. Spesso quando si mangiano funghi velenosi si provocano gravi danni al fegato. Nel caso in cui si mangiassero funghi velenosi in gravidanza, con molta probabilità il feto morirebbe.

funghi secchi in gravidanza

Un altro problema dei funghi è rappresentato dalla terra che potrebbe portare la toxoplasmosi. I funghi vanno lavati molto bene prima di essere mangiati. Inoltre è importante non mangiarne troppi perché sono alimenti molto pesanti e difficili da digerire.

Tartufo in gravidanza

Il tartufo può essere mangiato in gravidanza? Come nel caso dei funghi, bisogna essere più che certi della provenienza del tartufo. Inoltre bisogna lavare benissimo il tartufo e togliere qualsiasi residuo di terra. Il problema del tartufo, così come dei funghi, è appunto la terra.

La terra potrebbe contenere il batterio toxoplasma gondii, che provoca la toxoplasmosi, molto pericolosa in gravidanza. Il tartufo lasciato a bagno con un po’ di bicarbonato viene pulito da ogni residuo di terra e può essere mangiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *