foto_gambe_gravidanza

Calze a compressione graduata in gravidanza

Calze a compressione graduata

Le calze a compressione graduata sono utili in gravidanza? E come sono fatte le calze specifiche per la gravidanza? Nel corso dei nove mesi di gestazione è importante scegliere l’abbigliamento giusto. Esso deve comprendere dei vestiti che stiano comodi addosso e che non stringano troppo la pancia. Questo non significa che non debbano essere alla moda e femminili, anzi è positivo che seguano le forme del corpo che cambia progressivamente. Anche la calze sono comprese in questo abbigliamento ed hanno certamente la loro importanza.

Calze in gravidanza

I capi premaman che bisogna assolutamente avere, a seconda della stagione comprendono pantacollant, jeans con fascia elasticizzata, magliette simpatiche elastiche sull’addome, vestitini a palloncino. Durante la gravidanza i cambiamenti ormonali, l’aumento di peso e la pressione dell’utero possono favorire la comparsa di vene varicose. Ma è soprattutto il fattore ereditario a giocare un ruolo importante nella loro comparsa.

calze a compressione graduata

Una donna su due soffre di disturbi venosi durante la gestazione e le varici probabilmente regrediranno spontaneamente nei mesi che seguono il parto. Per prevenire la comparsa delle vene varicose è importante seguire una dieta corretta, fare la giusta attività fisica, con esercizi mirati di ginnastica dolce. Eseguire getti d’acqua fredda sulle caviglie e tenere spesso le gambe sollevate agevola la riduzione del gonfiore degli arti inferiori e previene la comparsa di varici.

Calze

Le calze specifiche per la gravidanza sono spesso colorate e alla moda ma rispetto alle calze normali sono realizzate in tessuto traspirante, hanno cuciture piatte, hanno un pannello elasticizzato che asseconda e protegge il pancione e la vita alta con un elastico regolabile. Inoltre esistono dei collant a compressione graduata che possono essere utili durante la gravidanza per alleviare la pesantezza alle gambe e il gonfiore. Esse favoriscono inoltre la circolazione e il ritorno venoso, e alleggeriscono anche il peso sugli arti inferiori.

calze in gravidanza

Le calze a compressione graduata sono raccomandate soprattutto per prevenire la trombosi venosa profonda, il cui rischio durante la gravidanza aumenta di 3-5 volte rispetto al normale. Il volume del sangue aumenta del 20% all’inizio della gravidanza e addirittura del 45% verso la fine della stessa. Per questo motivo le calze a compressione possono essere utili strumenti per prevenire i disturbi venosi, combattere l’insufficienza venosa e apportare sollievo alle gambe pesanti.

Calze elastiche

Esistono vari tipi di calze a compressione graduata. Quelle di classe 1 sono indicate per una gravidanza che procede regolarmente, la classe 2 è indicata per chi ha un’insufficienza venosa o in seguito ad un parto cesareo. In casi particolari il ginecologo potrà prescrivere l’utilizzo di calze speciali anti-trombosi.

Importante misurare la circonferenza delle caviglie, delle cosce e l’altezza della tibia. Meglio acquistare i collant perché forniscono un supporto migliore rispetto ai gambaletti. Questi ultimi invece, possono essere portati solo se non ci sono varici sopra il ginocchio. Le calze a compressione graduata sono raccomandate a partire dal terzo mese di gravidanza e fino a 6 settimane dopo il parto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *