foto_bacio

“Ti do un bacio e passa”: la saliva della mamma funziona davvero sulle ferite dei figli

Ti do un bacio e passa: potrebbe essere vero

Quante volte ai vostri figli avete detto: “Dai non fare i capricci, ti do un bacetto e basta!”? Beh, sicuramente molte. Forse non sapete, però, che questo trucchetto per tranquillizzarli potrebbe aver realmente funzionato. Lo dice la scienza.

Lo studio

Una ricerca ha infatti dimostrato che la saliva della mamma contiene davvero delle molecole che hanno un potere guaritore. L’indagine, pubblicata on line sul FASEB Journal e riportata sul Sciencedaily, ha dimostrato che le ferite nella bocca guariscono più velocemente rispetto ad altri parti del corpo.

Fino ad oggi si è sempre pensato che la saliva sostenesse il processo di guarigione, ma mai erano state fornite delle prove concrete. Questo nuovo studio, inoltre, ha preso in indagine gli effetti di un peptide nella saliva chiamato istatina-1.

Risultati

Sarebbe proprio questa sostanza a far sì che la ferita possa intraprendere il processo di guarigione. I ricercatori hanno trovato che l’istatina-1 promuove oltre all’angiogenesi, anche l’adesione e la migrazione delle cellule.

Vicente A. Torres, Professore associato all’ Institute for Research in Dental Sciences e medico della facoltà di Odontoiatria del Cile, ha fatto sapere: “Pensiamo che lo studio potrebbe aiutare nella realizzazione di approcci migliori per la guarigione di altre ferite oltre a quelle della bocca“.

Anche Thoru Pederson, dottorando e capo redattore del FASEB Journal, ha detto la sua sulla ricerca: “Il risulto chiaro di questo studio è che si apre una porta per un miglioramento terapeutico. Inoltre, fa pensare al possibile significato per gli animali, e spesso anche per i bambini, “di leccarsi le ferite“.

Simili agli animali?

Un caso? Forse sì, o forse no. Il risultato di questa indagine probabilmente non sottolinea nient’altro che la discendenza dell’essere umano dall’essere animale, in alcune circostanze molto simile a noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *