foto_paternità

Inps, arriva la paternità obbligatoria: 15 giorni di congedo dal lavoro

Durante il forum ‘Elle active” all’Unicredit Pavillon di Milano, oltre a quella di eliminare l’obbligatorietà della partita Iva per fatturati inferiori ai 30mila euro, l’Inps ha avanzato una nuova, importante, proposta riguardo l’obbligo di congedo obbligatorio per i neo papà, durante il primo mese di vita del neonato. Quindici giorni di paternità di cui Tito Boeri – Presidente dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale – si dice “pienamente soddisfatto e d’accordo“.

Il motivo, continua Boeri, sarebbe da ricercare nell’asimmetria e disparità che da sempre, purtroppo, differenzia il lavoro tra uomo e donna. “Abbiamo già un presenza femminile sul mercato del lavoro molto bassa. C’è il 65% di occupazione femminile e quando una donna diventa mamma questo dato si abbassa al 50%». Per questo motivo la proposta serve «perché bisogna ridurre le asimmetrie“, queste le parole del Presidente riportate su Leggo.

Quindici giorni di congedo obbligatorio per i neo papà e multe per chi non ne usufruisce sarebbe, dunque, la proposta che secondo l’Inps potrebbe sancire finalmente la parità di sessi nel mondo del lavoro e porre fine a tutti quei pregiudizi riguardo le mamme lavoratrici, ritenute dalla società cattive madri, tanto che Boeri parla di “un circolo vizioso, un equilibrio sbagliato e bisogna rompere questo circolo vizioso facendo delle scelte obbligatorie, inserendo magari anche la sanzione“.

Inoltre, la presenza del padre nel primo mese di vita del piccolo, sarebbe necessaria ed indispensabile anche per il neonato: “studi fatti nei paesi in cui è stato introdotto il congedo di paternità obbligatoria dimostrano che la presenza del padre aiuta lo sviluppo cognitivo figli e ne migliora il rapporto. Quindi, quando si parla di queste proposte non si deve solo pensare al lavoro delle donne ma anche al benessere dei figli“, chiosa il presidente dell’Inps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *