foto_bambina

Succhi di frutta: 4 buoni motivi per prepararli in casa

La frutta si sa è lo spuntino ideale per i bambini, e i succhi sono ideali da consumare sia in casa che fuori casa. Oltre ad essere dissetanti e ricchi di vitamine contengono fruttosio, uno zucchero meno calorico e dannoso del saccarosio, che dà energia allo stesso modo. Ma bisogna fare attenzione a non confondere i succhi di frutta freschi con quelli acquistati al supermercato, che non hanno le stesse proprietà. Preparare i succhi di frutta in casa è semplice e ci sono almeno 4 buoni motivi per farlo.

1)Genuinità. Se vi soffermate a leggere dietro la confezione dei succhi di frutta commerciali potrete notare che tra gli ingredienti i costituenti principali sono acqua, zucchero, coloranti, acidificanti e conservanti: la frutta è presente solo in una piccola quantità. Quindi, i danni di coloranti e conservanti sono superiori ai benefici apportati dalla frutta. Inoltre, l’aggiunta di zuccheri rende questo prodotto particolarmente calorico e non adatto ai bambini con problemi di sovrappeso.

2)Convenienza. Esistono anche succhi di frutta concentrati di qualità superiore, ma in questi casi in termini di prezzo conviene decisamente acquistare la frutta fresca di stagione, che oltre ad essere quella di cui l’organismo ha bisogno è anche quella meno cara sul mercato perché viene coltivata naturalmente.

3)Semplicità di preparazione. Tutto quello che vi occorre è un frullatore e la frutta fresca. Potete scegliere o meno di diluirla con acqua a seconda della preferenza di vostro figlio, ma di solito non è necessario. Potete anche frullare più frutti insieme come nel famoso ACE, composto da carota, limone e arancia. Sperimentate anche il succo di carota da solo, ottimo soprattutto in vista dell’esposizioni solari, perché contiene betacarotene. Inoltre questo potente antiossidante è dimostrato efficace anche per proteggere la fertilità maschile.

4)Ritualità. L’atto di sbucciare la frutta e frullarla per il vostro bambino, magari sempre alla stessa ora, rappresenterà per lui un amorevole rito, come i racconti della nonna davanti al focolare, come il cenone di Natale, come il bacio della buona notte. I riti dell’infanzia hanno un potere magico perché rassicurano i bambini da piccoli e da adulti li accompagnano per tutta la vita, perché prendono a far parte del bagaglio di ricordi dell’adulto, riportando emozioni fortissime associate al loro ricordo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>