svezia dice stop al business della gravidanza

Ospedale, consultorio o ambulatorio privato? Da chi farsi seguire in gravidanza

Quando si scopre di essere incinte la prima cosa da fare è recarsi con il test presso un ginecologo o un’ostetrica, che provvederanno a fare un dosaggio delle betaHCG su sangue e ad aprire la vostra cartella clinica per seguirvi nell’arco della gravidanza. Se non sapete a chi rivolgervi, ecco quali sono i tipi di strutture che si occupano di seguire le gravidanze e quali servizi offrono.

Il consultorio ostetrico. Queste strutture sono ambulatori sotto la giurisdizione delle Asl territoriali, creati appositamente per la gravidanza. Qui le ostetriche si occupano di seguire la donna e di eseguire tutti i controlli previsti dal libretto della gravidanza, che sono tutti mutuabili. Il libretto della gravidanze con l’elenco di tutti i controlli e le date viene consegnato a tutte le donne che scelgono queste strutture e tutti gli esami di base sono eseguibili all’interno del consultorio stesso. Al parto si può scegliere la struttura che si preferisce, (ecco i requisiti e alcune delle migliori in Italia) oppure quella che ci viene indicata dall’ostetrica che ci segue se si sceglie di partorire con lei. Alcune ostetriche lavorano anche in ospedali e cliniche oppure praticano parti a domicilio.

L’ospedale pubblico. Anche gli ospedali pubblici effettuano attività ambulatoriale per la gravidanza. Anche qui viene aperta una cartella e vi viene assegnato gratuitamente un professionista, oppure un’equipe che si alternerà, (questo dipende dall’organizzazione delle singole strutture). Spesso se la gravidanza è fisiologica è solamente l’ostetrica a seguire i dovuti controlli, mentre si affidano i casi ai ginecologi quando ci sono patologie alla base o subentrano complicazioni alla gravidanza. Questo è il grande vantaggio dell’ospedale rispetto al consultorio, cioè una assistenza anche alla gravidanza patologica, limite invece del consultorio che assiste solo le gravidanze fisiologiche.

L’ambulatorio privato, che sia tenuto da un’ ostetrica libera professionista o da un ginecologo, è senz’altro la scelta più costosa, tuttavia ancora oggi è quella più in voga. Infatti nonostante i costi talvolta elevati dell’assistenza privata, l’idea di poter scegliere la persona che seguirà la gravidanza sembra non avere prezzo per alcuni. La scelta è comprensibile se si tratta di persone di fiducia e altamente referenziate, ma se dovete affidarvi a degli sconosciuti il consiglio è quello di raccogliere prima tutte le informazioni per evitare spese inutili e delusioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>