foto_depressione_post_partum

Depressione post parto: inizia prima della nascita del bambino

Depressione post partum: un terribile flagello che colpisce molte donne subito dopo essere diventate madre. Il cambiamento che un figlio porta nella propria vita spinge a non riconoscersi più e a perdere il proprio equilibro psichico. Ma perché in alcune madri si sviluppa e in altre no? Non è ancora dato saperlo, nel frattempo l’ultima ricerca in materia ha posto nuove basi sulla depressione post parto.

Secondo uno studio dell’università statunitenese del North Carolina, pubblicato sulla rivista scientifica Lancet Psychiatry, la depressione post parto non comincia dopo che il bambino è venuto al mondo. A quanto pare questa forma di malessere, che colpisce più del 50% delle donne che diventano madri, si manifesta già nei nove mesi della gravidanza.

I ricercatori americani hanno analizzato circa 10 mila donne, cercando di capire l’origine e le cause della depressione post partum. Le partecipanti hanno preso parte al consorzio internazionale “Postpartum Depression: Action Towards Causes and Treatment”, che raccoglie 19 centri di sette paesi.

Dalla ricerca è venuto fuori che non si può parlare di un unico caso di depressione post parto: ne esistono addirittura tre. I tre casi sono stati suddisivisi in grave, moderata e lieve e sono distinti non solo dalla gravità della situazione, ma anche dai i sintomi che si presentano e anche se ci sono state delle complicazioni durante il parto o i nove mesi della gravidanza.

Nel caso della depressione post partum più grave troviamo sintomi quali crisi di pianto, attacchi di panico e pensieri suicidi: questo tipo di malessere a quanto pare comincia a radicarsi nella donna già nei mesi della dolce attesa, per poi presentarsi in maniera plateale dopo la nascita del bambino.

Questa non è la prima ricerca che pone il problema della depressione post partum che si sviluppa in gravidanza. Già nel 2014, uno studio della Northwestern University dell’Illinois ha evidenziato che il 14% delle madri ha sviluppato la depressione tra le quattro e le sei settimane dopo il parto, ma un terzo del campione presentava sintomi di depressione già durante la gravidanza.

Dunque, c’è qualcosa che pone le basi per la depressione fin dal periodo dell’attesa: qualcosa come ad esempio l’ansia del cambiamento e lo squilibrio ormonale. Come fare per risolvere la questione e magari prevenire la depressione post partum? Clicca qui per seguire qualche consiglio della nostra psicoterapeuta!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>