foto_bambini_al_sole

Bambini e neonati ai raggi solari: come e quando esporli

Per un corretto sviluppo psicomotorioè importante che i bambini fin da neonati stiano almeno un’ora al giorno all’aria aperta anche se piove e fa fresco, con un abbigliamento idoneo. Fortunatamente con l’arrivo della primavera forse potranno giocare liberi nei parchi anche qualche ora in più e correre e sgambettare senza l’impaccio di tutti quegli indumenti. Ma bisogna fare attenzione alla loro esposizione ai raggi solari.

Come tutti ben sanno una scorretta esposizione ai raggi ultravioletti aggredisce le cellule dell’epidermide dall’interno e favorisce la comparsa di tumori della pelle, ma anche di rughe e macchie indelebili. Difatti il sole si sa è uno dei primi killer della pelle, responsabile del cosìdetto foto-invecchiameto così odiato dalle donne. Tuttavia gli effetti estetici dannosi del sole sulla pelle non si manifestano solitamente prima dei 25 anni di età.

Infatti la pelle dei bambini ha capacità rigenerative cellulari molto più spiccate della pelle di un adulto e quantità elevate di acido ialuronico, elastina e collagene per sopperire alla disidratazione della pelle dopo l’esposizione. Tuttavia non ha la stessa quantità di melanina per difendersi dalle scottature, che oltre ad essere dolorose possono causare la comparsa di nevi maligni o melanomi.

Per questo motivo la pelle di un neonato o di un bambino arrossisce molto più velocemente al sole ed è importante proteggerla e dosare la loro esposizione non solo al mare nei giorni caldi ma anche durante le passeggiate al parco in primavera. Le misure di precauzione da adottare ogni volta che si esce con un bambino in una giornata di sole è in primis l’utilizzo di un cappellino di cotone e di una crema a protezione totale sulle parti del corpo esposte.

Non è necessario stare sempre all’ombra con un neonato. Anzi, il sole è importante per loro perché stimola la produzione di vitamina D di cui i neonati sono carenti. Che si tratti di un bambino o di un neonato è importante alternare sole ed ombra e indossare crema e cappellino. Assicuratevi anche di avere sempre a portata dell’acqua fresca se il bambino è già svezzato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>