foto_donna_tisane

Disturbi in gravidanza: l’aiuto delle tisane

I disturbi in gravidanza, specilmente nel primo trimestre, sono molti, e parecchio fastidiosi. Per la maggior parte di essi, diversi medicinali non possono essere assunti; per questo si cercano altri rimedi e altre alternative: i cosiddetti rimedi naturali. Molta efficacia hanno le tisane, sia per quanto riguarda i fattori nervosi, di stress, che quelli dell’apparato digerente e depurativo.

Occorre prestare attenzione alle tisane, perché se è vero che molte tra queste preparazioni possono aiutare a risolvere alcuni disturbi legati al proprio stato, molte altre vanno prese con moderazione.

I vari disturbi ed i rimedi sono i seguenti:
-nausea: zenzero, camomilla, menta e finocchio
-bruciore di stomaco: malva, anice, finocchio, camomilla e menta
-acidità di stomaco: malva e camomilla
-stipsi: finocchio, malva e semi di lino
-calmanti:melissa e tiglio
-vasoprotettrici: equiseto e mirtillo nero

Ma vi siete mai chieste:“Posso prendere qualsiasi tipo di infuso?”; ebbene, la risposta è no: aloe , boldo, cascara, spino cervino, senna, frangula, rabarbaro, artiglio del diavolo, aglio, carciofo, iperico, salvia, salice, olmaria, ginkgo, arancio amaro, ginseng, fucus, liquirizia, partenio, uncaria. Tutte erbe sconsigliate in gravidanza, poichè potrebbero portare problemi al funzionamento degli organi, come circolazione, contrazioni, ormoni, stress.

La natura offre vasti rimedi che in pochi conosciamo, ma che, a volte, danno più effetti benefici che con farmaci che sono anche da evitare; l’importante è l’ informazione che viene data alle donne che hanno diversi disturbi, perché tutto si può risolvere, anche non sapendolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>